Yves Saint Laurent Beauté di L’Oréal lancia i suoi NFT
Yves Saint Laurent Beauté di L’Oréal lancia i suoi NFT
NFT

Yves Saint Laurent Beauté di L’Oréal lancia i suoi NFT

By Stefania Stimolo - 15 Giu 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Yves Saint Laurent Beauté (YSL Beauté), il brand iconico del Gruppo L’Oréal, sta intraprendendo il suo viaggio nel Web3, partendo dai Non-Fungible Token (NFT), grazie alla collaborazione con l’agenzia Wunderman Thompson. 

Yves Saint Laurent Beauté e il suo viaggio NFT e Web3

YSL nft
L’NFT YSL Beauty Golden Blocks

Gli NFT stanno conquistando tutti i settori, tanto che anche il colosso del beauty, la Yves Saint Laurent Beauté del Gruppo L’Oréal ha voluto iniziare questo nuovo viaggio.

Secondo quanto riportato, infatti, pare che YSL Beauté sia pronta per lanciare il 15 giugno il suo primo drop di 10.000 NFT gratuiti, che daranno accesso a coloro che li richiedono, tra visitatori di Vivatech e ai follower degli account Instagram e Twitter di @YSLBeauty, all’ecosistema Web3 del marchio

In pratica, si tratta di 10.000 NFT denominati Golden Block mintati sulla blockchain di Polygon che saranno accessibili tramite l’app di YSL Beauty Wallet, un portafoglio sviluppato in collaborazione con Arianee

Una volta ottenuto l’accesso, gli utenti fan del brand di bellezza potranno aderire ai futuri drop, oltre che a esperienze esclusive come i fan token degli artisti sviluppati in collaborazione con la piattaforma P00LS. 

Yves Saint Laurent Beauté e l’accesso al suo ecosistema Web3 tramite NFT

Una strategia alquanto particolare quella della YSL Beauté di utilizzare gli NFT come accesso al suo ecosistema Web3, un modo originale che la caratterizza rispetto gli altri brand. 

A tal proposito, Stephan Bezy, CEO di YSL Beauty ha detto:

“Per noi il web3 rappresenta la promessa di esperienze intensificate, in cui la reinvenzione artistica e le emozioni autentiche si scontrano. In questo percorso verso l’ignoto, crediamo che ci sia spazio per giocare con i codici della bellezza, per spingere i confini della creatività e della tecnologia e per contribuire a dare forma a un presente più audace. Il tutto ai confini della realtà”.

Non solo, già dal 21 giugno, grazie alla partnership con P00Ls saranno già presenti i primi due artisti musicali, Agathe Mougin e Kittens, per cui verranno lanciati i primi fan token, invitando la community a connettersi direttamente con loro. 

Anche Pierre-Nicolas Hurstel, CEO di Arianee, ha rilasciato un commento al riguardo:

“Siamo lieti di consentire a YSL Beauté di entrare nel web3 con la nostra soluzione end-to-end. Dal mint degli NFT e la loro distribuzione alla comunità del marchio, al loro sfruttamento con contenuti, utilità e una nuova generazione di relazioni digitali, il marchio utilizza la nostra piattaforma al massimo delle sue possibilità”.

Dal settore del beauty a film e spettacolo

Di recente, gli NFT sono entrati nel settore cinematografico grazie alla formula del produttore Ridley Scott che utilizza i Non-Fungible Token per finanziare la produzione del nuovo film su Ethereum. 

Non solo, anche il celebre attore premio Oscar, Anthony Hopkins, ha pubblicamente condiviso il suo nome ENS e ha chiesto a Jimmy Fallon, Snoop Dogg e Reese Whiterspoon consigli per acquistare i suoi primi NFT. 

Nello stesso tempo, anche Jim Carrey ha dichiarato di possedere il suo primo NFT Art, l’opera d’arte di Devotion. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.