Hester Peirce sostiene gli ETF crypto spot e promuove la regolamentazione dell’ecosistema
Hester Peirce sostiene gli ETF crypto spot e promuove la regolamentazione dell’ecosistema
Criptovalute

Hester Peirce sostiene gli ETF crypto spot e promuove la regolamentazione dell’ecosistema

By George Michael Belardinelli - 17 Giu 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il commissario della SEC sostiene fortemente il mondo crypto e critica l’attuale politica degli USA troppo riluttante all’approvazione di un ETF spot in BTC. 

L’evoluzione del mercato necessita di ETF sul prezzo spot delle crypto

etf bitcoin
Il mercato USA diventa sempre più insistente nella richiesta di ETF crypto spot

La diffidenza della SEC (Securities and Exchange Commission) nei confronti degli ETF spot in Bitcoin non va giù al presidente della commissione Hester Peirce che attacca il sistema tacciandolo di ostruzionismo. 

Peirce è intervenuta duramente in una recente conferenza dal titolo “Regolare il nuovo ecosistema crypto: Regolamentazione necessaria o innovazione futura paralizzante?”, attaccando la SEC che pone a suo dire troppi veti a un mondo che corre e necessita di supporto. 

La relazione di oltre 4000 parole di Hester Peirce coadiuvata da interventi spontanei, ha messo in risalto come il sistema autorizzativo americano sia troppo restrittivo riguardo i nuovi strumenti di cui gli investitori in crypto vorrebbero dotarsi, nel caso specifico gli ETF sul prezzo spot del Bitcoin. 

Il rifiuto di una certa parte politica americana ad impegnarsi per la regolamentazione di questi strumenti risulta indispettire gli investitori che hanno sete di nuovi strumenti in criptovalute e può essere un freno allo sviluppo di questo asset oltre che all’attrazione di capitali importanti per gli Stati Uniti d’America. 

Nel frattempo in Europa debutta l’ETF in Bitcoin della grande società di investimenti Grayscale

Il rifiuto della SEC all’emissione dell’ETP nel mese scorso non fa che aggravare la situazione. Il commissario americano sottolinea come ad ogni rifiuto le posizioni diventino sempre più radicali e critiche, mentre nel mondo i mercati si aprono all’asset crypto così come sta succedendo in Europa, Canada e Australia. 

Perchè gli ETP crypto sono importanti per gli investitori, secondo Hester Peirce

Peirce dichiara:

“Perché è importante? Gli investitori potrebbero preferire un ETP Bitcoin spot ad altre opzioni e dovremmo preoccuparci di ciò che vogliono gli investitori”.

Continuando il concetto, il commissario spiega come l’asset delle valute virtuali non può e non deve essere trattato come fosse finanza classica:

“La preoccupazione per la libertà e l’autonomia personale che ti spinge a preferire ‘we-at’ al fiat dovrebbe anche [a] farti rifiutare un governo che limita arbitrariamente le opzioni di investimento delle persone”.

L’infrastruttura normativa legata ai Bitcoin e alle valute virtuali in generale si mostra palesemente indietro anche con questa resistenza della SEC all’approvazione di un prodotto finanziario spot in BTC, che donerebbe nuova linfa al mercato magari anche attirando capitali dall’estero, cosa molto utile in un periodo di contrazione dei mercati come questo.

La discussione che è seguita alle parole di Hester Peirce è stata coadiuvata dagli interventi di alcuni soggetti importanti in questo mondo tra cui Ryan Selkis, co-fondatore e CEO di Messari, Todd Phillips, direttore della regolamentazione finanziaria e del governo societario del Center for American Progress e Jerry Brito, direttore esecutivo del Coin Center.

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.