Accuse di false informazioni per 3AC
Accuse di false informazioni per 3AC
Criptovalute

Accuse di false informazioni per 3AC

By Vincenzo Cacioppoli - 30 Giu 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Nuovi guai per il fondo hedge Three Arrows Capital (3AC), che dopo la messa in mora da parte di un tribunale, ha ricevuto accuse dalla Banca Centrale di Singapore per aver fornito false informazioni.

3AC riceve accuse per aver fornito false informazioni 

Dopo l’annuncio, lunedì, di aver inviato una dichiarazione di inadempienza da parte del broker Voyager, e la messa in mora da parte di un tribunale delle Isole Vergini, non finiscono le cattive notizie per il fondo speculativo crypto 3AC.

Secondo alcune indiscrezioni di stampa, la Banca Centrale di Singapore (MAS) avrebbe accusato l’hedge fund, Three Arrows Capital, per averlo fuorviato con informazioni false. Secondo alcune fonti questa accusa sarebbe riferita alla situazione di bilancio del fondo con sede a Singapore, che sarebbe ormai sull’orlo della bancarotta.

Nello specifico tecnico il MAS avrebbe affermato che il fondo non ha divulgato le informazioni sulla proprietà e ha superato la soglia fissata per gli asset in gestione. Il fondo creato nel 2013 avrebbe superato per lunghi periodo il massimale di esposizione stabilito con le autorità della città-stato asiatica.

Inoltre, l’azienda avrebbe comunicato ad ottobre scorso di avere stabilito la sede legale alle Isole Vergini (a questo sarebbe dovuta la decisione del tribunale locale di dichiarare il fondo in bancarotta). L’hedge fund, inoltre, non avrebbe nemmeno notificato all’autorità di regolamentazione il cambio avvenuto negli incarichi di amministratore e nelle posizioni di partecipazione per i suoi co-fondatori, Su e Kyle Davies, nei tempi richiesti dalla legge.

La fine di uno degli hedge fund crypto più speculativi di sempre

Secondo Sky news sarebbe già stata nominata la società di consulenza Teneo per gestire l’insolvenza e la liquidazione del fondo. Il fondo 3AC è salito agli onori della cronaca per i suoi investimenti altamente rischiosi, ma spesso azzeccati, grazie ad un periodo piuttosto lungo di mercato rialzista. Nelle ultime settimane è stato colpito duramente dal calo del mercato e anche dal crollo dell’ecosistema di Terra, sul quale il fondo avrebbe avuto una forte esposizione finanziaria, che secondo alcune indiscrezioni, potrebbe arrivare fino a 200 milioni di dollari.

Nelle settimane passate diversi exchange come Bitmez, FTX e Derybit hanno scaricato le posizioni del fondo, a causa della mancata copertura dei margini richiesti. Tutto ciò ha avuto una sorta di effetto valanga sui conti della società, la cui avventura nello spazio crypto, pare davvero essere arrivata ormai ai titoli di coda.

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.