banner
Nicolas Bertrand chiede più spazio per le crypto e l’Euro digitale
Nicolas Bertrand chiede più spazio per le crypto e l’Euro digitale
Criptovalute

Nicolas Bertrand chiede più spazio per le crypto e l’Euro digitale

By George Michael Belardinelli - 5 Lug 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

In un’intervista su Repubblica, Nicolas Bertrand (ex dirigente di Borsa Italiana) è intervenuto in difesa delle crypto e a sostegno dell’Euro digitale.

Bertrand: la crisi in cui il mercato globale versa può essere combattuta con le crypto

Bertrand, già dirigente di Borsa Italiana e London Stocks exchange, spiega come la crisi delle materie prime e la congiuntura in cui ci si trova, renda volatile sia il mercato azionario che i titoli di stato. 

La situazione che descrive Nicolas Bertrand è la seguente: 

“Oggi, c’è grande volatilità. L’indice Vix è arrivato al 33%, nel 2020 era al 15%, il mercato azionario è molto nervoso. Tassi d’interesse e profitti sono le due determinanti principali dei prezzi e questa volta rispetto alla pandemia ci sono molte incertezze su entrambe le variabili.

Da un lato, l’inflazione è salita, oggi è la più alta degli ultimi 40 anni, il prezzo del carbone è cresciuto del 281% in un anno, quello del gas del 284%, quello del grano è passato da 6 dollari al bushel a 11 dollari; c’è di conseguenza pressione sui tassi. Ma, a causa della situazione macroeconomica, dei numerosi rischi, i profitti aziendali potrebbero anche soffrire e questo determina l’incertezza sui dividendi.

Il risultato: gli investitori non possono rifugiarsi né sui titoli di Stato né sul mercato azionario e tutto ciò alimenta la volatilità”.

L’incertezza che vivono gli investitori potrebbe quindi rifugiarsi sulle valute digitali come Bitcoin, ma anche questo asset sembra avere volumi minori rispetto a quelli pre crisi: 

“Il mondo degli asset digitali è ancora giovane e patisce ciò che accade nel mondo tradizionale, non è ancora autonomo. Il numero di wallet nel mondo, secondo Statista 2022, è di circa 90 milioni ad oggi.

Mille miliardi di dollari di investimenti negli asset digitali è una goccia rispetto al risparmio gestito mondiale. Ma l’innovazione tecnologica va avanti”.

Insomma, le crypto sono il futuro prossimo, ma devono ancora evolvere e capillarizzarsi nei portafogli dei risparmiatori, così da allargare la base e normalizzare l’asset anche agli occhi della persona comune. 

euro digitale
Secondo Nicolas Bertrand bisogna dare più spazio allo sviluppo delle crypto e di un Euro digitale

I motivi per cui Bitcoin e crypto possono essere un’ancora di salvezza per il futuro

Secondo Bertrand il motivo per cui il futuro del Bitcoin, e delle valute digitali in generale, è roseo, riguarda la loro caratteristica di non essere controllabili.

A differenza delle valute fiat, che sono manipolate a seconda delle esigenze dalle politiche espansive o restrittive delle Banche Centrali, Bitcoin, ad esempio, non è alterabile con un intervento esterno. 

Come teorizzato dall’economista premio nobel, Friedrich Von Hayek, già a metà del novecento pensava che le monete non dovevano dipendere dalle Banche Centrali, che sono soggetti fallibili, ma solo dal mercato.

Le potenzialità della blockchain, secondo l’ex dirigente di Piazza Affari, sono immense e le Banche Centrali, invece di demonizzare BTC, dovrebbero concentrarsi sulla creazione, lo sviluppo e la diffusione di un Euro Digitale, così da essere al passo con le altre valute digitali e cogliere le opportunità che il mercato presenta rivolgendosi e coinvolgendo anche una pletora di nuovi e giovanissimi investitori che del web fanno la propria casa. 

In questa nuova epoca digitale il web diventa una realtà parallela, metafisica, ma reale, e l’economia che si sviluppa è una nuova fonte di liquidità che va aggredita per trarre nuove  opportunità. 

Le conclusioni di Nicolas Bertrand sulle valute digitali

Questi giorni si è tenuta anche la Crypto Conference 2022 al FICO Eataly World di Bologna, in cui proprio Nicolas Bertrand, in un discorso a tutto tondo, è tornato a parlare anche di crypto e del potenziale di questo grande asset strategico

“Non si può più negare l’importanza di criptovalute e asset digitali, non solo basandosi sui numeri. Siamo di fronte a una nuova industria ad alta innovazione e con un potenziale dirompente. Soprattutto compatibile con tutto quello che le nuove generazioni richiedono.

Basti pensare che ormai a Milano un tram su 10 ha la pubblicità di Bitpanda, le più grandi squadre di calcio e di Formula 1 sono sponsorizzate da realtà come Binance, FTX, Bybit, Crypto.com e DigitalBits”. 

Invitando istituzioni e addetti ai lavori ad avere più coraggio e cogliere le opportunità di questo mondo, considerando quanto potrebbe essere importante per Paesi come l’Italia. 

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.