Rivelata la vera identità del crypto artista Pak
Rivelata la vera identità del crypto artista Pak
Arte

Rivelata la vera identità del crypto artista Pak

By Amelia Tomasicchio - 30 Lug 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Anonimo come l’intero mondo decentralizzato, senza volto né identità, Murat Pak è tra i più influenti artisti di crypto arte.

Pak ha realizzato innumerevoli performance concettuali utilizzando la blockchain come principale strumento creativo.

Nel 2021 crea “The fungible Collection”, in collaborazione con la casa d’aste Sotheby’s, dove in parallelo alla sua collezione di cubi 3D lancia la sua criptovaluta $ASH attraverso la quale si sarebbero potuti comprare i suoi futuri lavori.

Pak ha rilasciato altri due importanti recenti progetti “Lost Poet” e “Merge, entrambi progetti che hanno raccolto più di 200 milioni di dollari promettendo a i collezionisti che avrebbero ricevuto diversi benefit grazie alla partecipazione a questi costosi progetti.

Da diverso tempo non si hanno più tracce di lui e i collezionisti delusi iniziano a porsi interrogativi su i propri soldi.

pak artista
Pak, opera Metarift

Chi è Pak? Forse svelata la sua identità segreta

Ma l’identità segreta dell’artista sembra stia per venire a galla, il primo e unico sospettato Federico Clapis, artista altrettanto concettuale la cui carriera nel mondo NFT emerge diversi anni dopo quella di Pak.

Quello di Clapis è un progetto in cui l’identità è invece rivelata e l’approccio strategico all’interno del mercato sicuramente è circoscritto a un gruppo chiuso di collezionisti che ha investito in lui.

Clapis è già stato celebre in Italia per aver giocato con diverse identità social come performance artistica, destabilizzando il proprio pubblico.

Che fosse questo l’inizio di un progetto parallelo attraverso il suo vero nome? Un suo recente tweet ha acceso un possibile campanello di allarme.

Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di diversi magazine crypto all'estero e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e sta scrivendo un libro sugli NFT per Mondadori. Inoltre, ha lanciato due progetti NFT chiamati The NFT Magazine e Cryppo, oltre ad aiutare artisti e aziende ad entrare nel settore.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.