banner
Il ruolo dei rollup sulla scalabilità di Ethereum
Il ruolo dei rollup sulla scalabilità di Ethereum
Ethereum

Il ruolo dei rollup sulla scalabilità di Ethereum

By Vincenzo Cacioppoli - 5 Ago 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

I rollup per molti possono essere una delle soluzioni per risolvere i noti problemi di scalabilità della rete Ethereum.

Migliora la scalabilità della blockchain Ethereum grazie ai rollup

scalabilità blockchain
Le due soluzioni di rollup miglioreranno significativamente la scalabilità di Ethereum

Il grande boom degli NFT e della finanza decentralizzata ha messo in luce ancora una volta i problemi di scalabilità, sostenibilità ed economicità della rete blockchain Ethereum. Molte speranze vengono affidate al nuovo aggiornamento Merge, che sarà lanciato il prossimo 19 settembre.

Sono ancora molti i dubbi sulla reale portata che questa novità potrà avere soprattutto sulla scalabilità della rete, che dovrebbe avere, almeno all’inizio, scarsi benefici da questo aggiornamento. Attualmente, Ethereum può gestire circa 15 transazioni al secondo, rispetto alle 24.000 di Visa e alle 50.000 di Solana. È chiaro che, come detto anche dallo stesso fondatore Buterin, questo sia un serio problema per la rete e per chi la utilizza.

Grandi speranze vengono da questo punto di vista affidate ai rollup, che dovrebbero aumentare le transazioni al secondo, rendendo molto più semplice ed economico utilizzare la rete.

I rollup di Ethereum hanno la funzione di raccogliere in unico blocco molte transazioni, rendendo la rete molto più veloce.

Sono disponibili in due forme: rollup ottimistici e rollup a conoscenza zero.

I rollup quindi riducono grandemente i costi di una transazione. Inoltre, velocizzano le cose: il rollup è molto veloce da eseguire e la blockchain di Ethereum ha bisogno solo di elaborare una singola transazione anziché molte. 

I rollups sono una sorta di catena layer 2 ibrida che hanno il merito di ridimensionare le difficoltà della rete con poche o nessuna modifica necessaria, e soprattutto senza sacrificare ciò che è più importante: la sicurezza. Ed è per questo che attualmente vengono considerate la migliore soluzione per migliorare in tempi rapidi e sicuri la scalabilità della blockchain di Ethereum.

Le principali differenze tra i due rollup

Per controllare che le transazioni siano corrette esiste per i due tipi di rollup due diverse tipologie di prova: per Rollup ottimistici: utilizza prove di frode, mentre per Rollup ZK si utilizzano prove di validità.

I rollup ottimistici presuppongono che i dati raggruppati in un unico blocco siano validi e che nessuno stia cercando di ingannare la blockchain nascondendo transazioni all’interno dei rollup. I rollup di tipo ottimistico devono lasciare un po’ di tempo agli utenti per effettuare la cosiddetta prova di frode (da 1 a 2 settimane).

I due OR più grandi sono Arbitrum, che non ha ancora rilasciato un token, e Optimism, che ha lanciato un token il 1° giugno di quest’anno.

I rollup a conoscenza zero (rollup zk) si basano su un pezzo di crittografia chiamato prova a conoscenza zero, che consente a qualcuno di dimostrare matematicamente che un’affermazione è vera. Questo rappresenta la vera differenza rispetto ai rollup ottimistici e potrebbe essere l’innovazione più importante per accelerare la scalabilità di Ethereum, secondo un report presentato di recente dalla società di consulenza 21Shares. 

Al contrario di quelli ottimistici, i rollup a conoscenza zero potrebbero avere qualche problema di compatibilità con la EVM di Ethereum. Inoltre, i rollup ZK hanno requisiti di calcolo molto più elevati rispetto a quelli ottimistici.

Secondo alcune stime, la combinazione di questi due rollup potrebbe presto portare Ethereum a raggiungere una velocità di 100.000 transazioni al secondo.

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.