Australia: nuovo progetto per sperimentare la CBDC
Australia: nuovo progetto per sperimentare la CBDC
Fintech

Australia: nuovo progetto per sperimentare la CBDC

By Stefania Stimolo - 10 Ago 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

La Reserve Bank of Australia (RBA) ha annunciato il lancio del progetto pilota per sperimentare l’emissione di una CBDC, la valuta digitale della banca centrale. 

L’Australia lancia progetto pilota per sperimentare CBDC

australia
Continuano i test in Australia per il lancio della proprio CBDC

Secondo quanto riportato, la Reserve Bank (RBA) sta collaborando con il Digital Finance Cooperative Research Centre (DFCRC) a un progetto di ricerca per esplorare i casi d’uso di una valuta digitale della banca centrale (CBDC) in Australia.

Il progetto dovrebbe durare circa un anno e comporterà lo sviluppo di una CBDC pilota su scala limitata, che opererà in settori interessati a sviluppare casi d’uso specifici, selezionati direttamente dalla Banca e dalla DFCRC. 

L’obiettivo sarà quello di dimostrare come la CBDC australiana può essere utilizzata per fornire servizi di pagamento a valore aggiunto per famiglie e imprese. 

Infatti, al termine del progetto sarà pubblicato un rapporto sui risultati, compresa una valutazione dei vari casi d’uso sviluppati. I risultati contribuiranno alla ricerca in corso sull’opportunità e la fattibilità di un CBDC in Australia.

Australia e i vantaggi potenziali di avere una CBDC

L’Australia si dice, quindi, pronta concretamente a testare i vantaggi potenziali tanto decantati sulle CBDC. 

A tal proposito, Michele Bullock, vice governatore della Reserve Bank ha detto:

“Questo progetto rappresenta un importante passo avanti nella nostra ricerca sui CBDC. Non vediamo l’ora di confrontarci con un’ampia gamma di operatori del settore per comprendere meglio i potenziali vantaggi che una CBDC potrebbe apportare all’Australia”. 

Anche Andreas Furche, CEO del DFCRC, ha rilasciato una sua dichiarazione:

“La CBDC non è più una questione di fattibilità tecnologica. Le domande chiave della ricerca sono ora quali benefici economici potrebbe apportare una CBDC e come potrebbe essere progettata per massimizzare tali benefici”.

Insieme alla Reserve Bank e al DFCRC, ci sarà anche il Tesoro australiano a partecipare come membro del comitato direttivo del progetto. 

Anche la Francia lavora sulla sua valuta digitale della Banca Centrale

Il mese scorso, il Presidente della Banca Centrale francese, François Villeroy de Galhau, aveva annunciato che la banca stava avviando la seconda fase di sperimentazione di una CBDC all’ingrosso. 

Si tratta di una seconda fase dopo la prima che era stata lanciata ad ottobre scorso e conclusa a dicembre, su cui si erano effettuati i test a partire da giugno. 

Il Presidente aveva spiegato che la prima fase includeva nove esperimenti condotti di pari passo con il settore privato e altri attori pubblici. 

Australia oggi, insieme a Francia, ma anche altri governi come Giamaica, Regno Unito, Israele e molti altri, stanno a loro modo cercando di comprendere i vantaggi di avere una CBDC. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.