GraniteShares lancia un ETF su Coinbase nel giorno della trimestrale
GraniteShares lancia un ETF su Coinbase nel giorno della trimestrale
Criptovalute

GraniteShares lancia un ETF su Coinbase nel giorno della trimestrale

By George Michael Belardinelli - 10 Ago 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

A seguito dell’approvazione della SEC, la società lancia l’ETF 1.5x Long COIN Daily ETF (CONL) sul mercato proprio nel giorno in cui Coinbase comunica i dati relativi al Q2.

GraniteShares e il lancio del nuovo ETF a leva su Coinbase

GraniteShares, da qualche anno a questa parte, quota ETF su azioni singole con collaterale un po’ in tutto il mondo. Il suo core business è in Europa, ma da quando la SEC ha studiato l’ETF e dato la sua approvazione, è sbarcato sul mercato americano con uno strumento a leva Coinbase.

Con l’approdo al mercato americano, GraniteShares aumenta il proprio livello di sicurezza e denota un upgrade anche nella qualità del prodotto offerto agli investitori che vorranno beneficiarne. 

Il GraniteShares 1.5x Long COIN Daily ETF (CONL) è stato lanciato il 9 mattina a 23,35 dollari, per poi scambiare a 22,70 dollari, mentre il volume di vendite ha registrato buoni livelli. 

Will Rhind di GraniteShares ha lanciato anche l’ETF Tesla short e 1,25x long oltre a un ETF Apple 1,75x long. 

Il capo del fondo ha spiegato come un ETF sia di certo più sicuro del mercato azionario tout court con queste parole:

“Non puoi perdere più del tuo investimento. Quando hai un conto a margine tradizionale e con le tradizionali forme di leva finanziaria, puoi perdere più del tuo investimento e finire per dover denaro al broker, il che può essere molto pericoloso. Con gli ETF non è così”.

Sulla possibilità di un ETF a base Bitcoin ha sottolineato come la SEC non abbia lasciato adito a dubbi ed ha dichiarato:

“La commissione è stata abbastanza chiara sul fatto che non accadrà. Anche se esistesse un ETF bitcoin con leva, non ci influenzerà molto, perché chiaramente bitcoin e Coinbase sono due cose diverse. 

Per quanto riguarda la scelta dei nostri posti, abbiamo optato per prodotti più lunghi, perché è lì che vediamo la maggior parte della domanda in Europa, ad eccezione di Tesla. Vediamo molta domanda per Tesla, anche se abbiamo più domanda sul lato lungo che su quello corto, ma c’è molta richiesta da entrambi i lati”.

I risultati dell’ultimo trimestre di Coinbase (COIN)

Lo stesso giorno è uscita la trimestrale di Coinbase che ha visto le previsioni disattese di un 5% (803 milioni di dollari rispetto agli $854,8 milioni stimati come target con un calo del 5%). 

In generale il fatturato è peggiorato passando dagli 1,17 miliardi di dollari del primo trimestre di quest’anno agli attuali 803 milioni di dollari. 

Le entrate sono diminuite del 31% complici minori entrate da commissioni, minori scambi e la disaffezione creata dai terremoti Terra-Luna prima, e Three Arrows Capital poi.

Nonostante questo, la piattaforma si è soffermata a spiegare nel suo comunicato quanto un dato su tutti sia interessante e faccia ben sperare per il futuro:

“Evidenziamo la crescita del 44% anno su anno perché aiuta a dimostrare che questi ricavi sono meno volatili rispetto ai ricavi delle transazioni. Abbiamo messo in pausa alcuni prodotti più piccoli e a lungo termine e prevede di mettere in sequenza i nostri sforzi di crescita internazionale”. 

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.