Revolut: ora si possono comprare Bitcoin sull’applicazione in Europa
Revolut: ora si possono comprare Bitcoin sull’applicazione in Europa
Bitcoin

Revolut: ora si possono comprare Bitcoin sull’applicazione in Europa

By Amelia Tomasicchio - 16 Ago 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Revolut, la famosa app fintech valutata 33 miliardi di dollari, ha annunciato oggi di aver avuto l’autorizzazione dell’ente regolatore dell’EEA per vendere Bitcoin in Europa e in Inghilterra attraverso la sua applicazione.

In Europa e UK Revolut detiene 17 milioni di utenti e quindi queste persone potranno avere l’opportunità di comprare BTC direttamente dall”applicazione. L’EEA in cui Revolut potrà quindi operare in tal senso comprende 27 Paesi tra cui anche UK, Islanda, Norvegia e Liechtenstein.

In particolare, l’autorizzazione ad operare è stata data a Revolut dalla CYSEC, ovvero la Securities and Exchange Commission di Cipro e i Bitcoin verranno proprio venduti tramite un hub che l’azienda aprirà nel Paese.

La regolamentazione crypto in Europa

Come tutte le altre aziende del settore crypto, anche Revolut ora dovrà rispettare il framework di regolamentazione del MiCA, pubblicato qualche settimana fa e che dovrebbe entrare in vigore entro il 2023.

Tecnicamente, in realtà, sull’app di Revolut già si poteva fare trading con Bitcoin e altre crypto nella sezione criptovalute, ma ora la società ha avuto l’autorizzazione ufficiale per operare.

I servizi di Revolut nel mondo crypto

Revolut sta cercando di entrare nel settore crypto da tempo, semplificando l’accesso attraverso dei corsi organizzati sull’app che prevedono anche dei premi proprio in crypto e in particolare in Polkadot (DOT). In totale si può fare trading su Revolut con oltre 80 differenti criptovalute, di cui 22 sono state aggiunte poche settimane fa.

In Italia Revolut ha ben 850mila utenti, mentre nel mondo oltre 20 milioni, quindi vuol dire che veramente si ha un alto potenziale di ingresso nel settore crypto da parte delle masse.

Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di diversi magazine crypto all'estero e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e sta scrivendo un libro sugli NFT per Mondadori. Inoltre, ha lanciato due progetti NFT chiamati The NFT Magazine e Cryppo, oltre ad aiutare artisti e aziende ad entrare nel settore.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.