Per Robert Kiyosaki i mercati stanno crashando
Per Robert Kiyosaki i mercati stanno crashando
Criptovalute

Per Robert Kiyosaki i mercati stanno crashando

By Marco Cavicchioli - 29 Ago 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Ultimamente Robert Kiyosaki è piuttosto pessimista. Un paio di giorni fa, infatti, ha scritto sul suo profilo Twitter che tutti i mercati stanno crashando: immobiliare, azioni, oro, argento, Bitcoin. 

Ha anche aggiunto che la classe media viene spazzata via dall’aumento dell’inflazione del petrolio. 

Robert Kiyosaki, l’inflazione fa da padrone sui mercati

In effetti, in questo momento storico l’inflazione è alle stelle, se confrontata a quella degli anni scorsi, e l’aumento significativo (e repentino) dei prezzi sta mettendo in crisi molte famiglie ed aziende. 

Per quanto riguarda i mercati finanziari, l’azionario è in calo da circa otto mesi, con S&P500 che ha fatto -6% da metà agosto, il prezzo dell’oro è sceso del 4% dal 12 agosto, quello dell’argento ha perso il 10% da metà agosto, e quello di BTC il 21%. 

Quindi, lo scenario descritto da Kiyosaki è realistico, anche se il celebre autore di Rich Dad Poor Dad sembra prospettare ulteriori cali anche nei prossimi giorni. 

In un altro tweet, però, suggerisce che in seguito a questo crash i mercati potrebbero riprendersi. 

Infatti, paragona la situazione attuale a quella del 2008, ovvero l’anno della grande crisi finanziaria dei mutui subprime. All’epoca l’S&P500 perse quasi il 60% del proprio valore, per poi aumentare del 255% nei sei anni successivi. 

Dal picco di gennaio 2022 la perdita maggiore per l’S&P500 si è avuta a metà giugno, quando era sceso del 24%, mentre nei mesi seguenti sembrava essersi ripreso. Ad oggi è a -15% dal picco di inizio gennaio. 

La visione di Kiyosaki riguardo l’attuale crollo 

Secondo Kiyosaki, l’attuale crash potrebbe essere anche peggiore rispetto a quello del 2008, quindi potrebbe essere ancora lungi dall’essere concluso. 

Tuttavia, dai suoi tweet sembra anche trasparire un suggerimento sull’essere pronti a comprare, e questo potrebbe essere in contraddizione con l’ipotesi del crash ancora peggiore rispetto a quello del 2008. Se, infatti, ci si stesse avvicinando al bottom, il crollo del 2022 alla fine sarebbe inferiore a quello del 2008. 

Altrimenti è necessario immaginare che Kiyosaki ipotizzi un enorme crollo estremamente rapido, tale da portare ad un bottom di molto inferiore a quello attuale in tempi eccezionalmente rapidi. 

Nel 2008 ci vollero in totale 16 mesi perché il crollo dell’S&P500 toccasse il fondo. Quello attuale, invece, è iniziato solo da 8.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.