Cardano SPO: M1 Crypto EAGLE Pool [EAGLE]
Cardano SPO: M1 Crypto EAGLE Pool [EAGLE]
Interviste

Cardano SPO: M1 Crypto EAGLE Pool [EAGLE]

By Patryk Karter - 11 Set 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

L’ospite di questa settimana nella rubrica Cardano SPO è uno stake pool gestito da Brian e Joe dagli Stati Uniti che sono coinvolti nella costruzione di strumenti software, tra cui Pool Peek Mobile e GetPayda: M1 Crypto EAGLE Pool [EAGLE].

L’ospite della scorsa settimana è stato uno stake pool gestito da Ernie dagli Stati Uniti, membro della xSPO Alliance.

Questa iniziativa è un punto di riferimento per tutto ciò che riguarda Cardano e ogni settimana o due inviteremo uno Stake Pool Operator (SPO) a rispondere ad alcune domande e a darci un aggiornamento direttamente dall’interno della Cardano community.

Considerando che molti dei nostri lettori sono nuovi nello spazio crypto, avremo un mix di domande semplici e tecniche.

Cardano SPO, intervista con M1 Crypto EAGLE Pool [EAGLE]

Cardano SPO [EAGLE]
Cardano SPO [EAGLE] gestisce un cloud pool con sede in VA, USA

Ciao, grazie per il vostro tempo. Parlateci del vostro team, di dove siete e qual è il vostro background?

Siamo di base a Fairfax, in Virginia, negli Stati Uniti. Siamo in due a gestire lo stake pool: Brian e Joe. Siamo entrambi sviluppatori di software con circa 20 anni di esperienza.  

Brian si concentra sullo sviluppo di software backend e devops. Si occupa della maggior parte dell’infrastruttura e della manutenzione del pool. Joe ha molta esperienza nel front-end e con i dispositivi mobili. È il responsabile dei social media e costruisce anche alcuni strumenti front-end, come Pool Peek Mobile e GetPayda

I nostri “lavori quotidiani” ci permettono di lavorare insieme alla costruzione di strumenti software per un’azienda di consulenza. Joe risponderà alle domande che seguono.

Qual è il percorso che ti ha portato alle criptovalute, a Cardano e a diventare uno Stake Pool Operator (SPO)?

Quando è scoppiata la pandemia, avevo molto tempo libero e l’ho usato per fare molte ricerche sulle criptovalute. Ero incuriosito dalla scienza e da tutti i modi in cui le diverse catene cercavano di risolvere problemi simili

Mi è piaciuto molto il video whiteboard che Charles ha realizzato nel 2017 per spiegare perché Cardano fosse il futuro. Mi ha spinto a voler partecipare a Cardano e, all’epoca, gestire uno stakepool era il modo più semplice per farlo. Cardano aveva una soglia molto bassa per gestire un pool rispetto ad altre catene. 

Sei anche coinvolto in progetti come Pool Peek Mobile e GetPayda, raccontaci di più. Di cosa trattano questi progetti?

Pool Peek è un sito piuttosto popolare nella community di Cardano. È gestito principalmente da Shamrock pool (un saluto a Paddy!) e Brave pool si occupa molto del lavoro sui social media. Ho costruito un’applicazione mobile per dispositivi Apple e iOS. Dispone di alcune funzionalità ELI5, tra cui una “procedura guidata” per la scelta di un pool tra gli oltre 3.000 disponibili.

GetPayda è un divertente progetto secondario per me. Volevo costruire qualcosa basato sui wallet di Cardano per capire meglio la tecnologia. GetPayda intende essere una piattaforma di fatturazione in cui è possibile inviare richieste di “pagamento” tramite un sito molto semplice da usare con l’integrazione nativa del portafoglio.

Molti membri della community di Cardano sono anche molto entusiasti di un’altra blockchain, Ergo. Cos’è Ergo e cosa pensi delle sinergie tra Cardano ed Ergo?

Sono un grande fan di Ergo da poco più di un anno. Il pool EAGLE effettua promozioni di Ergo ogni tanto per incoraggiare altre persone a scoprirlo. Ergo ha suscitato molto clamore negli ultimi tempi dopo che Max Maher ha suggerito che da qui in poi potrebbe facilmente crescere di 100 volte, ma ERGO è molto più che semplice hype. Ci sono un sacco di cose che dovrei menzionare:

  • Ergo ha una community solida e molte persone che stanno costruendo strumenti interessanti su di esso. 
  • IOHK è coinvolta in Ergo. 
  • Charles lo ha definito un progetto top 10.
  • Ergo ha una stablecoin nativa SigUSD
  • Le caratteristiche di privacy sono sorprendenti. 
  • ErgoDEX, che porta una capacità di cross-catena tra Cardano ed Ergo, è fantastico. 
  • L’allocazione dei token è estremamente equa
  • Chiunque può minare con una configurazione piuttosto minimale.

Sono entusiasta del fatto che Cardano utilizzerà la capacità NiPoPoW di Ergo per supportare le transazioni offline. Questo è un po’ lontano nel futuro, ma penso che sia un fattore che cambierà le carte in tavola. Pur essendo molto entusiasta, vorrei aggiungere che non credo che Ergo abbia bisogno di Cardano per avere successo. Penso che Ergo sia abbastanza forte da farcela da solo.

Fantastico. Qualche idea finale? Dove è possibile mettersi in contatto?

Abbiamo avuto la fortuna di interagire con persone di tutto il mondo a cui piace Cardano. I nostri deleganti ci hanno contattato. Abbiamo partecipato a Catalyst e abbiamo avuto progetti finanziati in entrambe le sessioni Grow Africa e Grow East Asia. Abbiamo chiacchierato con persone di IOHK di tutto il mondo. Non mi ero reso conto di quanto fosse imponente il movimento Cardano finché non ci ho riflettuto un attimo.

Inoltre, ho esaminato le statistiche di Pool Peek Mobile per vedere da quali Paesi le persone hanno scaricato la nostra app. Come si può non essere ottimisti sulla base della mappa sottostante? Cardano è qui per restare.

base utenti
Base utenti Pool Peek Mobile nel mondo

Twitter è il posto migliore per seguirci.

Disclaimer: Le opinioni e i punti di vista degli SPO sono propri e non riflettono necessariamente quelli della Cardano Foundation o IOG.

Patryk Karter

Appassionato di nuove tecnologie, nutrizione e filosofia, Patryk passa le giornate ad esplorare l'infinito universo del web. Si sposta a Londra dopo aver vissuto la maggior parte della sua vita a Roma. Tenta la vita da studente di Informatica presso il King's College of London ma capisce presto che non è la strada per lui, invece decide di investire il suo tempo e denaro nel mondo della Blockchain e nel frattempo completare corsi universitari disponibili sul web. Ora si occupa di trading e svolge dei lavori come freelancer.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.