Cardano SPO: LambdaHoneypot [HONEY]
Cardano SPO: LambdaHoneypot [HONEY]
Interviste

Cardano SPO: LambdaHoneypot [HONEY]

By Patryk Karter - 9 Ott 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

L’ospite di questa settimana nella rubrica Cardano SPO è uno stake pool gestito da due buoni amici che opera su un’infrastruttura bare metal a Londra, con relay aggiuntivi in tutto il mondo: LambdaHoneypot [HONEY].

L’ospite della scorsa settimana è stato uno stake pool gestito da due fratelli che sostengono associazioni di beneficenza che aiutano i bambini in affidamento a trovare una casa accogliente.

Questa iniziativa è un punto di riferimento per tutto ciò che riguarda Cardano e ogni settimana o due inviteremo uno Stake Pool Operator (SPO) a rispondere ad alcune domande e a darci un aggiornamento direttamente dall’interno della Cardano community.

Considerando che molti dei nostri lettori sono nuovi nello spazio crypto, avremo un mix di domande semplici e tecniche.

Cardano SPO, intervista a LambdaHoneypot [HONEY]

Cardano SPO [HONEY]
Cardano SPO [HONEY] sostiene enti di beneficenza dedicati a orsi e api

Ciao, grazie per il vostro tempo. Raccontateci qualcosa del vostro team, dove avete sede e quali sono i vostri background?

Lambda-Honeypot opera su bare metal a Londra con altri relay in tutto il mondo. Gestiamo 5 diversi relay in 4 continenti. Il pool è di proprietà di due buoni amici.

In passato abbiamo contribuito a diversi enti di beneficenza e abbiamo adottato Parly the Moonbear, che è anche la nostra mascotte e l’orso del nostro logo!

Uno dei proprietari risiede nel Regno Unito e gestisce lo stake pool. Ha oltre 15 anni di esperienza nel settore IT e ha costruito e mantenuto il pool, avendo anche spostato la sede fisica del pool con tempi di inattività minimi e nessun blocco perso.

L’altro proprietario vive in Germania e aiuta nel marketing e nella gestione dei social media. In precedenza ha avuto esperienze nel campo dell’ingegneria chimica, ma ora è concentrato sull’educazione di due bambini piccoli.

Qual è il percorso che vi ha portato a Cardano e a diventare Stake Pool Operator (SPO)?

Abbiamo sempre creduto molto nelle criptovalute e nella loro natura decentralizzata. Volevamo essere più coinvolti e sperare di contribuire all’ecosistema utilizzando l’esperienza che abbiamo nello sviluppo di software e nell’amministrazione di sistema. Dopo un primo tentativo con Ethereum su Proof of Work, siamo diventati rapidamente grandi fan di Proof of Stake quando queste catene hanno iniziato a emergere, soprattutto a causa dello scarso impatto ambientale del mining PoW.

Abbiamo valutato diverse opzioni e abbiamo deciso che Cardano era la migliore implementazione di Proof of Stake in cui potessimo essere coinvolti. Ciò si basava in gran parte sull’assenza di penalizzazioni (slashing), sulla fantastica community e sul minor costo di ingresso rispetto ad altre catene.

Qual è stata la vostra esperienza come amministratori della Cardano Single Pool Alliance (CSPA)? Cosa pensate si possa fare per aiutare i single pool, specialmente quelli piccoli che stanno tentando di mintare il loro primo blocco?

In generale è stata un’esperienza molto positiva! È bello vedere così tanti SPO impegnati a mantenere Cardano decentralizzato e a cercare di mantenere il vettore di attacco minimo della rete il più alto possibile. L’elenco dei membri attuali può essere consultato qui.

Stiamo iniziando a vedere alcuni grandi progetti che si dedicano ad aiutare i membri della CSPA, ad esempio VendingMachine, TosiDrop e StakingDAO. I progetti che si concentrano sugli operatori di singoli pool sono ottimi per aumentare la visibilità e dare ai deleganti un motivo per puntare su operatori di singoli pool piuttosto che su gruppi multipli consolidati. 

Per quanto riguarda i piccoli operatori single pool che cercano di mintare il loro primo blocco, raccomandiamo l’iniziativa F2LB. Facciamo parte di questa iniziativa fin dall’inizio del nostro percorso e abbiamo aiutato molti SPO a mintare i loro primi blocchi.

Raccomandiamo anche l’alleanza xSPO, che è stata progettata per aiutare i pool di dimensioni extra piccole. Hanno una grande community su Discord che si aiuta a vicenda e i dettagli possono essere trovati qui.

Avete accennato al fatto che state lavorando a strumenti Golang per gli SPO. Per chi non lo sapesse, cos’è Golang? E in che modo questi strumenti aiuteranno gli Stake Pool Operator?

Golang è un linguaggio di programmazione e stiamo lavorando a strumenti per gli SPO scritti in questo linguaggio. Attualmente ci sono molti strumenti ben noti scritti nel linguaggio di programmazione RUST, e Cardano stesso è scritto nel linguaggio Haskell

Vogliamo portare avanti la visione recentemente condivisa da Charles Hoskinson di aiutare Cardano a diventare un ecosistema poliglotta. Ciò significa produrre strumenti e componenti in diversi linguaggi di programmazione.

Al momento, il nostro strumento offre solo un modo semplice per gli SPO di calcolare i leaderlog con un aggiustamento del fuso orario utilizzando l’implementazione del leaderlog di IOG. Per chiunque sia interessato, il progetto si trova qui ed è open source.

Ottimo contributo. Qualche commento conclusivo? Dove è possibile contattarvi?

Vorremmo ringraziare e sottolineare il sostegno di cui abbiamo beneficiato da parte della Cardano Foundation (CF) e di Input Output Global (IOG). Questo supporto ci ha permesso di mintare non solo il nostro primo blocco, ma anche il nostro 500°, e ci ha salvato la vita dopo aver attraversato 47 epoche senza blocchi.

La delegazione di CF e IOG ci ha anche aiutato a proseguire con la missione del nostro pool di aiutare Orsi, Api e Deleganti. Cosa che facciamo attraverso donazioni di beneficenza e offrendo ai nostri deleganti ricompense bonus consistenti oltre alle ricompense dei blocchi. Inoltre, sosteniamo e coinvolgiamo attivamente i nostri deleganti offrendo sponsorizzazioni alle raccolte di fondi o agli eventi sportivi a cui partecipano e chiedendo le loro opinioni sulle questioni relative allo stake pool.

Per contattarci, inviateci un messaggio su Twitter, Reddit o unitevi ai nostri gruppi Telegram o Discord, disponibili sul nostro sito web.

Disclaimer: Le opinioni e i punti di vista degli SPO sono propri e non riflettono necessariamente quelli della Cardano Foundation o IOG.

Patryk Karter

Appassionato di nuove tecnologie, nutrizione e filosofia, Patryk passa le giornate ad esplorare l'infinito universo del web. Si sposta a Londra dopo aver vissuto la maggior parte della sua vita a Roma. Tenta la vita da studente di Informatica presso il King's College of London ma capisce presto che non è la strada per lui, invece decide di investire il suo tempo e denaro nel mondo della Blockchain e nel frattempo completare corsi universitari disponibili sul web. Ora si occupa di trading e svolge dei lavori come freelancer.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.