CBDC: Europa, USA indagano, mentre in Nigeria è già realtà
CBDC: Europa, USA indagano, mentre in Nigeria è già realtà
Fintech

CBDC: Europa, USA indagano, mentre in Nigeria è già realtà

By Stefania Stimolo - 26 Ott 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Le Central Bank Digital Currency continuano ad interessare i Paesi nel mondo, con alcuni come la Nigeria che hanno già emesso una propria CBDC e altri come USA e Europa che, invece, indagano e procedono con interni progetti pilota. 

CBDC nel mondo: la dichiarazione di Christine Lagarde sull’Euro digitale

La situazione generale delle CBDC nel mondo vede le due potenze di Europa e USA indagare sull’argomento, senza prendere ancora una posizione di attuazione della moneta digitale. 

Proprio la settimana scorsa, Christine Lagarde, Presidente della BCE ha rilasciato una sua dichiarazione alla quarantaseiesima riunione del Comitato monetario e finanziario internazionale, parlando anche delle CBDC

Infatti, Lagarde ha affermato che la Banca Centrale Europea continua a sostenere l’iniziativa del G20 per rendere i pagamenti internazionali più rapidi, economici, sicuri e inclusivi. In questo senso, in merito all’Euro digitale, la Presidente ha poi citato la CBDC come segue:

“Per l’Eurosistema, le motivazioni alla base del progetto euro digitale sono principalmente di natura interna. Tuttavia, riconosciamo i vantaggi di discutere varie questioni a livello internazionale, come i pagamenti tra valute diverse effettuati in moneta digitale della banca centrale al dettaglio (CBDC) e i potenziali effetti dell’accesso di utenti stranieri ai CBDC nazionali al dettaglio a condizioni specifiche. A questo proposito, la cooperazione internazionale sulle valute digitali rimarrà essenziale.”

CBDC e le considerazioni della Federal Reserve

Come per l’Europa, anche gli Stati Uniti d’America, non hanno ancora deciso se proseguire o meno con l’implementazione del dollaro americano, rimanendo, però, aperti a valutare le varie discussioni. 

La scorsa estate, la Federal Reserve aveva pubblicato la sua versione in merito, confermando di star esplorando i potenziali benefici e rischi delle CBDC da diversi punti di vista, anche attraverso la ricerca e la sperimentazione tecnologica.

Nonostante l’approfondimento, al momento pare però che la Fed non creda che la CBDC possa  migliorare “il già sicuro ed efficiente sistema di pagamenti nazionale statunitense.”

La Nigeria e i Paesi in cui le Central Bank Digital Currency sono già una realtà

La lista di Paesi in cui la CBDC è già stata lanciata è fornita dall’Atlantic Council che afferma che ci sono in totale ben 11 stati al mondo che hanno già lanciato la valuta digitale della banca centrale e sono:

  • Bahamas 
  • Caraibi (con 8 stati)
  • Nigeria
  • Giamaica

E infatti, lo scorso ottobre 2021, in Nigeria è apparsa eNaira, la prima CBDC di un Paese africano. 

Si tratta di una valuta digitale centralizzata, che cerca ora di aumentare la sua adozione nei confronti di una popolazione che già utilizza Bitcoin come mezzo di pagamento, soprattutto per le rimesse. Per utilizzare eNaira, i nigeriani devono scaricare l’apposita app. 

La Bank of Jamaica (BOJ), invece, aveva annunciato di aver completato con successo il progetto pilota per la sua CBDC, esattamente l’ultimo giorno del 2021, lanciando il roll-out nazionale in questo 2022. 

La lista dei Paesi che stanno sviluppando la valuta digitale 

Seguendo la lista proposta dall’Atlantic Council, c’è poi una serie di Paesi che sono invece in una fase di sviluppo della loro CBDC. 

Tra i 26 Paesi al mondo in questa situazione, ci sono l’Australia, Canada, India, Turchia e Brasile. 

E infatti, la Reserve Bank of Australia (RBA) avrebbe annunciato il lancio del progetto pilota per sperimentare l’emissione di una CBDC la scorsa estate. Il progetto dovrebbe durare circa un anno e svilupperà una CBDC pilota su scala limitata, che opererà in settori interessati a specifici casi d’uso selezionati dalla Banca. 

In Brasile, invece, il Presidente della Banca Centrale, Roberto Campos Neto, ha proposto il Digital Real come garanzia e supporto per le altre stablecoin lanciate dalle altre banche del Paese. Dunque, la CBDC è in sperimentazione come moneta all’ingrosso. 

Singapore è favorevole alle CBDC all’ingrosso

A Singapore, invece, l’anno scorso è stato indetto il Global CBDC Challenge, organizzato dalla Monetary Authority of Singapore (o MAS), che ha selezionato 15 aziende per aiutare a costruire una valuta digitale interna al dettaglio. 

Eppure, lo stesso MAS ha chiarito poi la sua posizione in merito, affermando di vedere un buon potenziale per la moneta digitale della banca centrale all’ingrosso, ma non al dettaglio. 

Singapore è stato dunque selezionato come quel Paese che testa progetti pilota di CBDC. In questo senso, anche Malesia, Thailandia, Russia, Arabia Saudita, Sud Africa e Sud Corea sono nella stessa posizione. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.