PancakeSwap (CAKE) in bilico tra una spinta rialzista e il baratro
PancakeSwap (CAKE) in bilico tra una spinta rialzista e il baratro
Altcoin

PancakeSwap (CAKE) in bilico tra una spinta rialzista e il baratro

By George Michael Belardinelli - 28 Ott 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Dal suo lancio ad oggi Pancake Swap (CAKE) non si era mai trovata in una sliding door così netta: vediamolo insieme in dettaglio.

PancakeSwap (CAKE) vista da vicino

PancakeSwap (CAKE) è in tendenza su CoinMarketCap, il prezzo è andato incontro a rialzi di modesta entità, mentre il DEX TVL e la capitalizzazione rimangono stabili ben lontani dall’hype che Cake necessiterebbe per una spinta che lo porti a lasciarsi alle spalle quota 5 dollari di valutazione.

CAKE scambia a 4,53 dollari con un apprezzamento di solo 0,51% nonostante la forza del titolo sia la più alta riscontrata nell’ultima settimana di contrattazioni.

I guadagni nella casa delle torte purtroppo rimangono troppo modesti per le esigenze di rottura al rialzo che fissano l’asticella al di sopra dei 5 dollari americani.

Sul grafico settimanale PancakeSwap è in down del 4%. Tuttavia, resta saldamente tra le criptovalute di maggior tendenza come Ethereum, ADA, APT.

Una leggera spinta rialzista è offerta da Crypto Twitter che menziona PancakeSwap come il secondo progetto più citato tra le BNB Chain solo dietro a RichQuack questa settimana nel web e tra gli addetti ai lavori.

Le spinte che arrivano dalle chiacchiere o dall’interesse degli analisti tuttavia non colmano il gap con la sostanza che potrebbe derivare da una notizia di miglioramenti della chain con il prezzo di PancakeSwap ancora sotto quota 4,6 dollari a debita distanza da quel 5 dollari necessario alla svolta.

La settimana passata la chain ha registrato un aumento della TVL da 3,19 miliardi di dollari a 4,15 miliardi di dollari, apprezzandosi di quasi il 30% nonostante la TVL sia in calo del 58% rispetto al massimo raggiunto nel novembre dello scorso anno che toccò quota 10 miliardi di dollari.

Investimenti cospicui e il miglioramento della chain oltre alla privacy potrebbe invertire il trend e mostrare interesse da parte degli investitori al punto da far salire CAKE nel prezzo per il futuro.

PancakeSwap è interessato alla blockchain Aptos

PancakeSwap vuole migliorare la mainnet di Aptos e l’interesse verso di questa potrebbe essere un tassello molto importante per il raggiungimento della run di mercato. 

PancakeSwap che si basa su BNB Chain elaborando circa 47 milioni di dollari di volume di scambi al giorno vuole migrare e crescere in Aptos:

“Aptos è un L1 di nuova generazione con bassi costi di transazione, elevato throughput delle transazioni e velocità di transazione elevate, che utilizza un approccio innovativo e ottimizzato per gli sviluppatori all’esecuzione parallela. PancakeSwap ha sviluppato una forte relazione con il team Aptos e un grande numero del suo ecosistema di sviluppatori è adatto alla partnership e ai prodotti PancakeSwap”. 

Quando e se la collaborazione vedrà la luce si punterà a implementare swap, farm, pool e offerte iniziali di farm sul DEX entro il Q4 2022.

L’intenzione è quella di portare nel nuovo DEX anche il Token nativo CAKE anche se questo è ancora ai voti. 

A giugno Cake ha perso dopo il lancio il 40% del valore ma gli investimenti fatti e l’interesse posto verso progetti come questo potrebbero portare nuova linfa alle casse tramite la fiducia degli analisti che comprerebbero un asset di prospettiva. 

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.