“Le Crypto sono meglio dell’oro”: Vitalik Buterin ce lo conferma
“Le Crypto sono meglio dell’oro”: Vitalik Buterin ce lo conferma
Criptovalute

“Le Crypto sono meglio dell’oro”: Vitalik Buterin ce lo conferma

By Andrea Porcelli - 2 Nov 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il co-fondatore di Ethereum (ETH), Vitalik Buterin, in un recente tweet, ha affermato che scommettere sul mondo delle crypto anziché sui metalli preziosi, è il modo migliore per accumulare ricchezza. 

Le parole di Vitalik Buterin sul dibattito crypto-oro

“L’oro è incredibilmente scomodo. È difficile da usare, in particolare quando si effettuano transazioni con parti non attendibili. Non supporta opzioni di archiviazione sicure come multi-sig. A questo punto, l’oro ha meno adozione rispetto alle criptovalute, quindi la crittografia è la scommessa migliore.”

Si esprime così, sulla questione su chi sia il migliore tra crypto e metalli preziosi il co-fondatore Ethereum russo classe 1994. Le parole di Vitalik Buterin sono la risposta ad un tweet del fumettista Zach Weinersmith che afferma i propri dubbi sulla differenza tra crypto ed oro. La risposta di Vitalik non si è fatta attendere, dando ancora conferma sul suo punto di vista nel dibattito, non è una sorpresa, visto che sostiene questa tesi dal 2014.

Non è la prima volta, infatti, che Vitalik Buterin si esprime in prima persona della vicenda su Twitter. Già nel 2018 aveva così espresso la sua opinione:

Mostrandosi sicuro nell’affermare che le crypto (in questo caso Bitcoin) fossero molto meglio dell’oro, e che se non fosse d’accordo con Bitcoin era solo per una questione ambientale. Ma al pari dell’inquinamento di Bitcoin con il suo mining, l’inquinamento ambientale dell’oro è molto peggio. 

Qual è la scelta migliore tra crypto e oro? 

L’instabile situazione geopolitica per quanto riguarda le materie prime ci fa pensare che gli investitori hanno bisogno di un rifugio sicuro per i propri beni ed asset. 

Nonostante l’oro storicamente sia stato sempre un bene rifugio per tutti, la situazione odierna è cambiata. 

A competere con il prezioso metallo giallo, ci sono le crypto. Oltre a fungere anch’esse da rifugio per gli investitori, danno anche la possibilità di effettuare transazioni in maniera più semplice e sicura. 

Il 2022 non è stato di certo l’anno dell’oro, che ha subito molte perdite a causa dell’inflazione, a differenza del dollaro che è aumentato. 

Inoltre, secondo i grafici di finbold.com, l’oro ha perso molto anche nel campo dei metalli preziosi. Infatti, l’argento e il platino hanno battuto l’oro, rispettivamente del 64,12% e del 112%.

La multinazionale americana di servizi finanziari JP Morgan, si schiera a favore delle criptovalute nel dibattito, specialmente con Bitcoin

Spiegando che il Bitcoin batte l’oro in otto fattori chiave: la durata, la portabilità, la fungibilità, la divisibilità, la scarsità, la verificabilità, la censura e la storia complessiva.

La teoria del fondatore di Uniswap, conferma le parole di Vitalik Buterin

Hayden Adam, fondatore della piattaforma Uniswap, si è espresso nel dibattito con una teoria molto particolare sui metalli preziosi. Il creatore dell’exchange del famoso unicorno, ha spiegato in una dichiarazione che il valore di mercato dei metalli preziosi potrebbe calare in maniera drastica a causa di un meteorite.

La teoria spiega, infatti, che se l’uomo in futuro sarà in grado di prelevare metalli preziosi dagli asteroidi, allora il prezzo di mercato dei metalli preziosi come oro, argento e platino si troverebbe in un enorme calo.

Una teoria piuttosto futuristica, che, però, metterebbe fine all’eterno dibattito tra oro e crypto.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.