Binance sospende temporaneamente i depositi di USDT e USDC sulla rete Solana
Binance sospende temporaneamente i depositi di USDT e USDC sulla rete Solana
Criptovalute

Binance sospende temporaneamente i depositi di USDT e USDC sulla rete Solana

By Andrea Porcelli - 17 Nov 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il prezzo di Solana scende e Binance corre ai ripari: sospesi per il momento i depositi di Tether (USDT) e USD Coin (USDC) sulla blockchain di Solana. 

La piattaforma di exchange più conosciuta e più usata al mondo Binance, è solita tutelarsi da eventuali problemi che possono mettere a rischio l’azienda e questa è una di quelle mosse che lo fa capire. 

Le motivazioni sono intuibili. A differenza di altre blockchain, quella di Solana era strettamente collegata ad FTX. 

Dopo ciò, Binance si è unito all’elenco dei principali exchange crypto che hanno sospeso il supporto delle transazioni su Solana. Oltre a Crypto.com, anche OKX e Bybit hanno annunciato la sospensione dei depositi in USDC (SPL) e USDT (SPL).

“USDT/USDC su altre catene funzionano normalmente, naturalmente. FTX era un importante bridge/via per le stablecoin basate su SOL, non vogliamo che i nostri utenti corrano ulteriori rischi da quest’area, quindi lo abbiamo disabilitato”. 

Dalle parole del CEO di Crypto.com si può dedurre la stessa preoccupazione di Changpeng Zhao.

Il CEO di Binance da sempre si è posto nella posizione secondo cui la trasparenza debba essere uno dei principi dell’ecosistema crypto. 

Binance decide di sospendere i depositi in USDC e USDT su Solana: il prezzo di SOL continua a scendere

Il prezzo di SOL, solamente nell’ultima ora è sceso del 3,48%. Secondo il monitoraggio del prezzo di Solana, le previsioni sono poco ottimistiche e si prevede un ulteriore calo.

Solana aveva aperto la settimana con un prezzo di 32$, ma dopo la vicenda Binance-FTX, ha subito un incredibile movimento ribassista che le ha fatto perdere il 65% del valore in poche ore. 

Al momento, dopo il rimbalzo del 15% del 10 Novembre, il bilancio sul prezzo di Solana è di una perdita di quasi il 50% del valore. 

Questo crollo, che in parte è opera del generico caos del mercato crypto, è stato associato alla relazione tra il fondatore ed ex CEO di FTX, Sam Bankman-Fried, e la crypto SOL.

SBF è da sempre un sostenitore di Solana, sia a livello ideale che a livello economico, tanto da essere considerato dal mondo crypto come un sorta di ambasciatore del progetto. Tuttavia, la correlazione tra le tue aziende è unidirezionale. Secondo le dichiarazioni del fondatore di Solana, Anatoly Yakovenko, Solana Labs non deteneva capitali sull’exchange di SBF.  

Nel caso in cui la vicenda continuasse, il prezzo di Solana (SOL) potrebbe scendere di prezzo, rompendo il suo supporto di 10 dollari, livello che non viene toccato dal 2021. 

Il collasso di FTX porterà con sé Solana?

Non c’è ormai bisogno di introdurre ciò che ha portato al crack l’azienda di Sam Bankman Fried, l’exchange si è liquefatto nel giro di poche ore, portandosi dietro non pochi problemi.

L’effetto contagio ha creato difficoltà a qualsiasi progetto gravitasse intorno a FTX.

Solana è una delle aziende più vicine a FTX e al suo collasso. Una parte del valore di mercato di Solana è attribuibile agli investimenti di Alameda Research e dunque FTX.

Secondo il report di Solana Foundation, il gruppo avrebbe detenuto su FTX circa 1 milione di dollari in cash o equivalente. Parliamo di una somma minima, che può essere considerata una somma di denaro ormai persa. 

Più complessa è la situazione degli asset, che si può definire addirittura più preoccupante. Al momento dell’avvio della procedura di fallimento, 3.240 azioni di FTX Trading LTD, 3.430 token FTT e 134.000 token SRM erano posseduti dal gruppo Solana. Ormai questi asset valgono all’incirca zero. Parliamo, infatti, di asset di una società destinata al fallimento.

La situazione è molto complessa, i dati riportati devono essere valutati singolarmente, per il momento le misure prese dalle altre piattaforme degli exchange sembrano essere temporanee, una volta che la situazione sarà chiarita, probabilmente verranno sbloccati i depositi. Si può possibilmente traendone una lezione per il futuro: progetti che sono così legati ad un singolo finanziatore possono avere questo tipo di problemi.

Cosa ne pensano gli investitori?

Twitter è da sempre la piattaforma social più seguita per il mondo crypto. In questo momento di crisi, gli investitori si stanno lasciando andare alle loro idee e ai loro pensieri sulla vicenda.

Ecco alcuni tweet, come quello di Ran Neuner:

Solana viene uccisa. Il mercato si rende conto che @cz_binanceora possiede il 10% dei token e che preferirebbe supportare la catena BNB piuttosto che SOL. Anche Solana ha appena perso tutto il supporto e gli investimenti che FTX e@SBF_FTX stavano facendo nell’ecosistema”.

Arrivano poi le dichiarazioni di Philip Poulakis:

“a quanto pare il report di Alameda aveva $1,1 miliardi di Solana in attività”

La vicenda ha decisamente scatenato Twitter con conversazioni infinite, opinioni discordanti, dibattiti e molto altro. Ciò che resta al momento, è solo attendere che si faccia più luce sulla questione. 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.