HomeCriptovaluteNews dalla crypto Tether (USDT): il lancio di Keet Mobile, la dApp...

News dalla crypto Tether (USDT): il lancio di Keet Mobile, la dApp di chat p2p completamente crittografata

Importante news per la crypto Tether (USDT) che riguarda il lancio di Keet Mobile, un servizio peer-to-peer (P2P) gratuito di messaggistica istantanea che funziona senza la necessità di entità centralizzate su qualsiasi dispositivo.

Tether lancerà Keet Mobile insieme al supporto di Holepunch, una piattaforma completamente crittografata per la creazione di applicazioni peer-to-peer supportate dalla stablecoin stessa. 

Dunque, Keet Mobile è la prima di una serie di applicazioni P2P basate sulla tecnologia Holepunch, uno stack tecnologico P2P completamente open source. Con essa, gli utenti possono avviare una chiamata direttamente al computer, laptop o telefono cellulare di un altro individuo senza accesso o interferenza di terze parti.

Ciò consente di effettuare chat di testo/audio/video senza un server centrale o un’azienda che gestisce la rete. La versione Alpha iniziale è limitata agli SMS, ma le funzionalità di chiamata audio e video saranno disponibili nei prossimi mesi. 

Tether (USDT) lancia Keet Mobile: tutti i dettagli 

Come anticipato, Keet Mobile, lanciata da Tether (USDT) Bitfinex e Holepunch supportati da Hypercore, offre una dApp di chat peer-to-peer completamente crittografata per dispositivi mobili

Quindi, Keet Mobile è la prima di una serie di applicazioni peer-to-peer che riporteranno il controllo nelle mani delle persone. Simile alla sua controparte desktop, Keet Mobile si basa sulla tecnologia Holepunch, che è uno stack tecnologico peer-to-peer completamente open source. 

Mentre la versione iniziale di Keet Mobile alpha sarà limitata agli SMS, la possibilità di effettuare chiamate audio o video dovrebbe essere rilasciata entro pochi mesi. 

A differenza delle tradizionali app di chat video che utilizzano software basati su cloud o server esterni come intermediari per connettere due o più persone, gli utenti di Keet Mobile possono avviare una chiamata direttamente al computer, laptop o telefono cellulare di un altro individuo senza l’accesso o l’interferenza di terzi. 

A tal proposito, Paolo Ardoino, CTO di Tether e Bitfinex & CSO di Holepunch ha dichiarato: 

“Oggi siamo lieti di annunciare che il team Holepunch ha raggiunto un risultato impensabile, portando la tecnologia di comunicazione peer-to-peer completa ai dispositivi mobili per il mondo di oggi. In tal modo, hanno completamente stravolto il concetto tradizionale di applicazioni mobili. L’idea che devi cedere i tuoi dati privati ​​alle grandi aziende tecnologiche per fare qualcosa di semplice come parlare con un’altra persona su un dispositivo mobile è morta.” 

Evidente da queste dichiarazioni il fatto che Tether e Bitfinex credono nella libertà finanziaria e ciò che è fondamentale quanto la libertà finanziaria è la libertà di comunicazione. 

Dunque, Tether e Bitfinex sono più che orgogliosi di supportare la crescita di Holepunch e della sua serie di applicazioni peer-to-peer. Holepunch è stato fondato per sbloccare le comunicazioni globali e potenziare la libertà di parola, l’accesso alle informazioni e combattere la censura in tutto il mondo. 

Inoltre, Holepunch è sostenuto da Tether Operations Limited (“Tether”), la società che gestisce la piattaforma abilitata alla blockchain tether.to che alimenta la prima e più utilizzata stablecoin, Bitfinex, un importante exchange di criptovalute, e Hypercore, uno sviluppatore di peer-to-peer , scalabili e crittograficamente solidi. 

Le dichiarazioni in merito all’arrivo di Keet Mobile da parte della crypto Tether (USDT) 

Grazie a Keet Mobile, consentire agli utenti di avere il controllo dei propri dati e canali di comunicazione è fondamentale per migliorare la condizione umana e liberarsi dai monopoli tecnologici e dai punti di errore centralizzati.

Mathias Buus, CEO di Holepunch, ha dichiarato: 

“Sin dal primo giorno, il nostro obiettivo è stato quello di superare la piattaforma Holepunch e Keet per diventare l’applicazione di comunicazione più inarrestabile al mondo, e con il rilascio odierno di Keet Mobile, siamo sulla buona strada.” 

In poche parole, il punto su cui Holepunch si batte è la proliferazione di dispositivi mobili in tutto il mondo che ha cambiato le regole del gioco nella capacità umana di cercare informazioni, creare ricchezza e comunicare con le persone. 

Ad un certo punto, infatti, è stato deciso che per fare tutte queste cose, avremmo dovuto pagare una pesante tassa sui dati personali alle grandi aziende tecnologiche. Questo è ciò che sta combattendo Holepunch nel mondo del decentramento e delle criptovalute, ed è per questo che è importante lanciare Keet Mobile in collaborazione con Tether. 

Perché l’architettura peer-to-peer delle blockchain è vantaggiosa? 

Come sappiamo, nelle fasi iniziali di Bitcoin, Satoshi Nakamoto l’ha definito come un “Sistema di Moneta Elettronica Peer-to-Peer”. Bitcoin è stato dunque creato come una forma di moneta digitale. 

Può essere trasferito da un utente all’altro attraverso un network P2P, che gestisce un registro distribuito chiamato blockchain. In questo contesto, l’architettura P2P, che è intrinseca alla tecnologia blockchain, è ciò che permette a Bitcoin e ad altre criptovalute di essere trasferito in tutto il mondo, senza bisogno né di intermediari né di server centrali. 

Inoltre, chiunque può configurare un nodo Bitcoin se vuole partecipare al processo di verifica e convalida dei blocchi. Vien da sè che l’architettura peer-to-peer delle blockchain fornisce molti benefici. 

Tra i più importanti vi è il fatto che i network P2P offrono una maggiore sicurezza delle configurazioni tradizionali client-server. Infatti, la distribuzione delle blockchain su grandi numeri di nodi le rende virtualmente immuni agli attacchi Denial-of-Service (DoS) che colpiscono molti sistemi.

Allo stesso modo, dato che una maggioranza di nodi deve stabilire il consenso prima che i dati vengano aggiunti a una blockchain, è quasi impossibile per un attaccante alterare i dati. Questo vale in particolare per grandi network come quello di Bitcoin.

Di conseguenza, il network peer-to-peer distribuito, abbinato a un requisito di consenso maggioritario, conferisce alle blockchain un grado di resistenza alle attività dannose relativamente alto. Il modello P2P è uno dei motivi per cui Bitcoin (e altre blockchain) è riuscito ad ottenere la cosiddetta Byzantine fault tolerance.

Oltre alla sicurezza, l’utilizzo dell’architettura P2P nelle blockchain di criptovalute le rende anche resistenti alla censura da parte di autorità centrali. A differenza dei normali conti bancari, gli wallet di criptovalute non possono essere congelati o prosciugati dai governi. 

Questa resistenza si estende anche ai tentativi di censura da parte di piattaforme di contenuti e di pagamento private. Infatti, alcuni creatori di contenuti e venditori online hanno adottato i pagamenti in criptovalute come un modo per evitare che i propri pagamenti vengano bloccati da terze parti.

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS