HomeCriptovaluteGli exchange crypto si sbizzarriscono su Twitter

Gli exchange crypto si sbizzarriscono su Twitter

In questi giorni, la sezione di Twitter sulle crypto ha visto enormi condivisioni, come il caso degli exchange di Coinbase e Kraken che si sono sbizzarriti sul social contro le affermazioni della SEC in merito al servizio di staking. Ma gli argomenti sono stati davvero tanti. 

Crypto Twitter: Jesse Powell di Kraken contro la SEC

Di recente, la sezione crypto Twitter ha visto un bel calderone in merito alle affermazioni della U.S Securities and Exchange Commission (SEC) riguardo il servizio di staking. 

La SEC ha infatti fatto pagare una multa di 30 milioni di dollari al crypto-exchange di Kraken e fatto chiudere il servizio di staking della piattaforma negli USA. 

Jesse Powell, CEO di Kraken, ha condiviso il video in cui il Presidente della SEC, Gary Gensler, ha dichiarato alla CNBC che coloro che offrono ricompense per lo staking dovrebbero fornire “informazioni complete, corrette e veritiere” per essere considerati conformi. Ecco cos’ha risposto Powell:

“Oh, cavolo, tutto quello che dovevo fare era compilare un modulo su un sito web e dire alla gente che i premi dello staking derivano dallo staking? Vorrei aver visto questo video prima di pagare una multa di 30 milioni di dollari e accettare di chiudere definitivamente il servizio negli Stati Uniti. Come sembro stupido. Accidenti.”

Crypto Twitter: Coinbase si unisce ai chiarimenti sul servizio di staking

Anche Coinbase si è unito alla questione crypto staking, con il CEO e co-fondatore della piattaforma Brian Armstrong che ha condiviso quanto segue:

“I servizi di staking di Coinbase non sono titoli. Saremo lieti di difenderlo in tribunale, se necessario.”

Paul Grewal, Chief Legal Officer di Coinbase, ha anche lui chiarisce su crypto Twitter:

@secgov negli ultimi giorni ha fatto una serie di affermazioni disinformate sul tema dello staking e ha posto una serie di domande errate. Vediamo di mettere le cose in chiaro punto per punto: c’è molto FUD da coprire.”

In pratica, Grewal risponde alla SEC che ritiene che gli investitori non possono ricevere risposte in merito ai loro investimenti quando si tratta di staking, dicendo che Coinbase divulga tutte le informazioni critiche agli utenti che effettuano lo staking attraverso un Contratto per gli utenti al dettaglio.

Inoltre, Grewal chiarisce che, al contrario di quanto sostiene la SEC che gli utenti trasferiscono la proprietà di un token alla piattaforma, in realtà il titolo e la proprietà dei token rimangono sempre agli utenti. Solo i token sono detenuti in 1:1. 

Non solo, in merito alle ricompense sullo staking, Coinbase ha risposto che le ricompense provengono dalla blockchain che mette i token al lavoro in un meccanismo di consenso Proof of Stake. 

Il caso di Gemini e Genesis

Oltre il calderone sulla normativa della SEC, il crypto-exchange di Gemini ha utilizzato il crypto Twitter per informare invece i suoi creditori Genesis che è stato raggiunto un accordo su un piano di rimborso degli utenti di Earn

Ecco come inizia la carrellata di tweet di Cameron Winklevoss, co-founder di Gemini:

“Oggi, @Gemini ha raggiunto un accordo di principio con Genesis Global Capital, LLC (Genesis), @DCGco e altri creditori su un piano che prevede un percorso di recupero degli asset per gli utenti di Earn. L’accordo è stato annunciato oggi presso il Tribunale fallimentare.”

In pratica, i creditori di Genesis che presumibilmente deve agli utenti del prodotto Earn di Gemini, ora congelato, 900 milioni di dollari, hanno una speranza di recuperare il loro asset.  

Non solo, Winklevoss ha affermato che Gemini contribuirà fino a 100 milioni di dollari in più per gli utenti di Earn come parte del piano, dimostrando ulteriormente il continuo impegno di Gemini nell’aiutare gli utenti di Earn a raggiungere un pieno recupero.

Altro su Crypto Twitter

Sono tanti gli argomenti che vengono affrontati su Twitter in merito alle crypto. Ad esempio, in questa settimana, anche il portafoglio multi-catena di Trust ha reso noto i dettagli di un furto di crypto organizzato da un’unità di criminalità di Roma da 4 milioni di dollari:

Oppure, il Crypto Twitter tocca anche un altro argomento in voga in questa settimana e cioè gli NFT di Ordinals su Bitcoin. 

A tal proposito, Jameson Lopp, cofondatore e CTO del portafoglio di criptovalute Casa, ha reagito negativamente all’aumento degli asset in stile NFT su Bitcoin:

“L’arte di NFT era stupida su Bitcoin e poi

L’arte NFT era stupida su Ethereum e poi

L’arte NFT era stupida su Solana e ora

L’arte NFT è di nuovo stupida su Bitcoin.

Ma la gente dovrebbe essere libera di divertirsi.”

Un altro argomento di discussione di crypto Twitter sono le donazioni in criptovalute volte a supportare le vittime del devastante terremoto in Turchia e Siria

I celebri personaggi come Vitalik Buterin, il co-founder di Ethereum, ma anche Tether, Justin Sun di Tron, e altri crypto-exchange e fondazioni di criptovaluta, stanno effettuando sostanziose donazioni alle organizzazioni benefiche.

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS