HomeCriptovaluteI burn della crypto coin Shiba Inu (SHIB) sono scesi drasticamente nel...

I burn della crypto coin Shiba Inu (SHIB) sono scesi drasticamente nel febbraio del 2023

Shiba Inu (SHIB) è una crypto coin che molto probabilmente non ha bisogno di presentazioni.  

Sebbene il funzionamento di Shiba Inu sia molto simile a quello di qualsiasi altro asset digitale, SHIB ha anche una caratteristica unica: il suo meccanismo di masterizzazione. 

Il portale di masterizzazione di SHIB consente agli utenti di rimuovere i token SHIB dalla circolazione inviandoli a un indirizzo speciale. 

L’idea alla base del meccanismo di burn è quella di ridurre l’offerta di gettoni SHIB e aumentarne il valore.

A febbraio la crypto coin Shiba Inu ha effettuato un burn di circa il 70% in meno rispetto a gennaio

Nonostante la sua popolarità, il prezzo di SHIB ha subito un significativo calo nel febbraio 2023. Il portale di burn ha rimosso dalla circolazione solo 352.210.738 token SHIB durante il mese, un netto calo rispetto ai quasi 1,2 miliardi di token rimossi a gennaio. 

Questo calo delle emissioni rappresenta una diminuzione del 70,65% del valore di burn di SHIB da gennaio.

Il motivo del calo delle emissioni non è chiaro. Alcuni analisti suggeriscono che potrebbe essere dovuto a una diminuzione della domanda di SHIB, mentre altri ritengono che possa essere legato alla crescente popolarità di altre criptovalute

Qualunque sia la ragione, il calo delle emissioni ha avuto un impatto significativo sul valore dello SHIB.

La diminuzione del numero di token SHIB bruciati ha portato a un aumento dell’offerta del token. Questo aumento dell’offerta ha portato a una diminuzione del valore del token. 

Poiché è disponibile un maggior numero di token SHIB, la domanda di questi ultimi diminuisce, con conseguente abbassamento dei prezzi.

Questa diminuzione del valore è ulteriormente aggravata dal fatto che SHIB è una criptovaluta ispirata ai meme che ha poca utilità al di là della speculazione.

Il calo del valore di SHIB ha portato anche a una diminuzione del valore di altre criptovalute ispirate ai meme. 

Anche Dogecoin, spesso paragonata a SHIB per il suo marchio ispirato ai meme, ha registrato un calo di valore nel febbraio 2023. 

Questo calo di valore suggerisce che il mercato delle criptovalute ispirate ai meme potrebbe perdere colpi. 

Il calo del valore di SHIB ha avuto un impatto anche sul più ampio mercato delle criptovalute. 

Con il calo del valore di SHIB, gli investitori potrebbero esitare maggiormente a investire in altre criptovalute. 

Questa esitazione può portare a una diminuzione della domanda di altre criptovalute e a un conseguente calo del loro valore.

Nonostante il calo del valore di SHIB, alcuni analisti ritengono che la criptovaluta abbia ancora del potenziale. 

Il meccanismo di burn rimane una caratteristica unica di SHIB e, se la domanda di criptovaluta dovesse aumentare di nuovo, i burn potrebbero riprendere. Inoltre, SHIB ha una forte comunità di sostenitori che si impegnano per il suo successo.

Voyager ha trasferito 300 milioni di token (3,7 milioni di dollari) di Shiba Inu e diversi altri token 

La notizia che Voyager ha scaricato 300 miliardi di Shiba Inu e 4000 token Ethereum ha destato preoccupazione tra gli investitori. 

La società di prestito di criptovalute ha venduto le sue attività al ritmo di 100 milioni di dollari a settimana, e ora sembra che stia ancora scaricando le sue partecipazioni.

Il trasferimento di una quantità così significativa di token Shiba Inu, che stanno già subendo un calo di valore, potrebbe avere un ulteriore impatto sul valore di mercato della criptovaluta.

Anche il trasferimento di token Ethereum è preoccupante. 

Ethereum è la seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato e il suo valore è cresciuto costantemente nell’ultimo anno. 

Il trasferimento di 4000 token Ethereum per un valore di 6,6 milioni di dollari a Coinbase potrebbe indicare che Voyager non ha più fiducia nelle prospettive future della criptovaluta.

Questo trasferimento potrebbe anche portare a una diminuzione della domanda di Ethereum, con conseguente calo del suo valore di mercato.

Inoltre, va notato il trasferimento di 5 milioni di token Voyager per un valore di 2 milioni di dollari a Coinbase. 

Voyager è l’emittente di questi token, che vengono utilizzati come ricompensa per gli utenti che fanno trading sulla sua piattaforma. 

Il trasferimento di una quantità così significativa di token di Voyager potrebbe indicare che la società sta lottando per mantenere gli utenti sulla sua piattaforma o che sta affrontando difficoltà finanziarie.

La notizia del dumping di Voyager arriva in un momento in cui il mercato delle criptovalute sta vivendo un periodo di volatilità. 

Il valore di molte criptovalute, tra cui Bitcoin, Ethereum e Shiba Inu, ha subito forti oscillazioni nelle ultime settimane. 

Il trasferimento di una quantità così significativa di criptovalute potrebbe esacerbare ulteriormente questa volatilità, portando a un ulteriore calo dei prezzi. 

La “pressione di acquisto” di Shiba Inu sale del 95% a marzo 2023

Nonostante le brutte notizie, l’aumento della pressione di acquisto per Shiba Inu nel marzo 2023 è un gradito sviluppo per gli investitori che hanno assistito al declino del valore della criptovaluta negli ultimi mesi. 

Secondo l’attività di trading su Coinbase, il 95% degli investitori sta piazzando ordini di acquisto per SHIB, mentre solo il 5% sta piazzando ordini di vendita.

Questo rappresenta un cambiamento significativo del sentiment rispetto all’inizio dell’anno, quando SHIB ha subito un forte calo di valore.

L’aumento della pressione di acquisto è probabilmente dovuto all’imminente lancio di Shibarium Beta. 

Shibarium è un exchange decentralizzato sviluppato dalla comunità Shiba Inu. Il lancio della beta è previsto per le prossime settimane e gli investitori potrebbero aspettarsi una risposta positiva dal mercato.

Oltre al lancio di Shibarium, ci sono altri fattori che potrebbero contribuire all’aumento della pressione d’acquisto per SHIB. 

Nelle ultime settimane il mercato delle criptovalute nel suo complesso ha avuto una traiettoria ascendente, con molte criptovalute che hanno registrato guadagni. 

Ciò potrebbe essere dovuto a una serie di fattori, tra cui la maggiore adozione e il crescente interesse degli investitori istituzionali.

Un altro possibile fattore è la costante popolarità delle criptovalute ispirate ai meme. SHIB è una delle numerose criptovalute che hanno guadagnato attenzione grazie al loro marchio e all’associazione con i meme di Internet. 

Poiché il mercato di queste criptovalute continua a crescere e resta uno dei più importanti nel settore, è possibile che gli investitori inizino a vedere il potenziale di SHIB come investimento a lungo termine.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS