HomeCriptovaluteTelegram Premium può essere ora acquistato con la crypto Toncoin (TON)

Telegram Premium può essere ora acquistato con la crypto Toncoin (TON)

Il servizio di abbonamento da 3, 6 o 12 mesi di Telegram Premium potrà ora essere acquistato con la crypto Toncoin (TON), tramite il crypto-wallet non custodiale Tonkeeper. 

L’abbonamento Telegram Premium acquistabile in crypto Toncoin (TON)

La TON Foundation, associazione no-profit dedicata allo sviluppo di The Open Network (TON), ha annunciato che da questo momento il servizio di abbonamento di Telegram Premium potrà essere acquistato con Toncoin (TON). 

TON è il token digitale nativo della Blockchain di TON e i nuovi acquisti sono possibili attraverso la piattaforma di Fragment. 

Non solo, gli abbonamenti di 3, 6 o 12 mesi di Telegram Premium sono disponibili per l’acquisto in TON e attraverso il crypto-wallet non custodiale di Tonkeeper. 

A tal proposito, Andrew Rogozov, membro fondatore della TON Foundation ha commentato: 

“Siamo lieti che il team di Fragment continui ad approfondire l’integrazione con Telegram messenger e ad estenderne le funzionalità. Il nostro obiettivo è quello di creare un’esperienza user-friendly per portare Web3 alle masse, e riconosciamo che sviluppi di questo tipo che servono la vasta base di utenti di Telegram contribuiscono ad accelerare l’adozione di massa della tecnologia blockchain.”

Toncoin (TON) su Fragment per accelerare l’adozione di massa della crypto

Fragment è una piattaforma che supporta vendite dirette, sicure e anonime, nonché aste pubbliche. Lanciato nell’ottobre 2022, Fragment si basa sulla Blockchain di TON. 

In pratica, l’aggiunta di TON al modello di abbonamento di Telegram Premium è un servizio ulteriore che sarà disponibile su Fragment che già di suo consente di acquistare e vendere token e numeri di telefono anonimi. 

Così facendo, si amplierebbero i casi d’uso di TON e si andrebbe ad accelerare l’adozione di massa della crypto e della sua Blockchain. 

A tal proposito, The Open Network (TON) è una tecnologia rivoluzionaria che unisce tutte le blockchain e Internet Web2 in un’unica rete aperta. È nata per dare a miliardi di utenti di Telegram la possibilità di accedere al vero Web3. 

Originariamente introdotta dal team di Telegram ereditando la sua etica di libertà e apertura, è stata gestita come progetto comunitario open-source dal 2020. L’architettura layer-1 di TON è progettata per scalare fino a 2 alla potenza di 32 workchain, ognuno dei quali può essere suddiviso fino a 2 alla potenza di 60 shardchain. Può supportare milioni di transazioni al secondo quasi istantaneamente.

L’aggiunta di USDT-TRC20 su Telegram

Di recente, l’app di messaggistica Telegram ha annunciato di aver integrato la stablecoin Tether (USDT) su rete Tron (standard TRC20) nella sua funzione crypto wallet. Si tratta esattamente della terza crypto accettata dall’app. 

E infatti, al momento, gli utenti potranno inviare reciprocamente Bitcoin (BTC), Toncoin (TON) e ora anche Tether anche se solo nella sua versione Tron-based (TRC20-USDT)

Tether (USDT) viaggia ormai su diverse blockchain come Ethereum, EOS, Omni, Polygon, Solana e molte altre. Ma quella scelta da Telegram è la sua versione basata su Blockchain di Tron. 

USDT è anche la stablecoin più popolare nello spazio crypto. E infatti, risulta essere prima per capitalizzazione di mercato rispetto alle altre stablecoin, e attualmente, il suo market cap sfiora gli 80 miliardi di dollari.

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS