Ultime Bitcoin news: Binance perde il 16% di quote di mercato durante il Q1 2023
Ultime Bitcoin news: Binance perde il 16% di quote di mercato durante il Q1 2023
Bitcoin

Ultime Bitcoin news: Binance perde il 16% di quote di mercato durante il Q1 2023

By Alessandro Adami - 4 Apr 2023

Chevron down

In questo articolo vedremo quali sono le ultime news nel mondo delle criptovalute, specialmente per quanto riguarda l’andamento di Bitcoin e la delicata situazione che sta attraversando Binance.

Negli ultimi mesi il più grande exchange di criptovalute al mondo ha visto ridimensionare la propria egemonia sul mercato.

Il motivo? Lo scopriamo insieme in questo articolo.

Bitcoin News: Binance in difficoltà dopo la causa intentata della CFTC

Binance, il più grande exchange di criptovalute al mondo per volumi registrati, sta attraversando una fase delicata della sua esistenza.

A seguito della causa intentata dalla “Commodity Futures Trading Commission” (CFTC) per presunte violazioni sul trading di prodotti derivati.

La CFTC, avrebbe depositato la causa presso il tribunale federale di Chicago, accusando Binance di aver permesso ai cittadini statunitensi di acquistare prodotti derivati senza  essersi precedentemente registrata presso l’agenzia.

È noto infatti che negli Stati Uniti è necessario registrarsi presso diversi enti prima di poter offrire servizi di trading tramite prodotti altamente speculativi, come per esempio i Perpetual Futures di Binance

Questo poiché l’investitore americano deve essere sempre tutelato al fine di non essere esposto a rischi sistemici dei broker che offrono tali servizi.

Tutto ciò ha portato molti investitori a fuggire con i propri capitali al di fuori dell’exchange capitanato da Changpeng Zhao ed il suo team.

Dopo i diversi crack che sono capitati nella storia delle criptovalute (ad esempio Mt. Gox ed FTX), i detentori di criptovalute su exchange centralizzati sembrano aver deciso che in situazioni di incertezza è meglio fare una giocata “safe” e spostare tutti i fondi su un altro exchange o preferibilmente su un hardware wallet, come il Ledger o Trezor.

Del resto, perchè rischiare di perdere tutto a fronte di rendimenti bassi ( solitamente quelli che offrono gli exchange)? Molto meglio non rischiare nulla e spostare i propri fondi nel mentre le acque si calmino.

Gli effetti negativi su Binance si sono visti: nel primo trimestre del 2023, l’exchange ha perso il 16% della propria quota di mercato, seppur rimanendo in cima alla classifica con il 54% di dominio.

bitcoin news binance

Bitcoin News: Binance soffre anche a causa della fine promozione 0 fee su 13 coppie di spot trading

Ad aver contribuito a questa flessione nel market share di Binance è stato l’annuncio della fine della promozione 0 fee su 13 coppie di spot trading di Bitcoin (BTC).

L’impatto che genera il trading a 0 fee è molto importante perché permette di raggiungere quote di mercato molto più alte di quelle che si sarebbero raggiunte senza scontistiche.

Nel caso di Binance, la promozione di marzo avrebbe permesso all’exchange di CZ di raggiungere il 66% di egemonia sui volumi totale del mercato crypto.

Una volta però aver stoppato questa promozione, le fughe di capitali sono state ingenti.

La coppia BTC-USDT, la più liquida e tradata sul mercato, avrebbe perso il 90%  di volumi, dopo la fine della promozione.

I traders preferiscono effettuare operazioni su coppie in cui ci sono basse fee e in cui ci sono stablecoin di riferimento affidabili.

A tal proposito, sembra che Binance voglia spingere l’adozione della stablecoin TUSD.

Infatti l’unica coppia di trading rimasta a 0 fee è proprio BTC-TUSD.

Non sono ancora chiari i motivi di tale scelta: potremmo ipotizzare timori interni legati alla fallacia della stablecoin BUSD nell’adeguarsi alle regolamentazione sempre più stringenti degli organismi di vigilanza e controllo americani.

Ad ogni modo, secondo i dati di Kaiko BTC-TUSD ad oggi rappresenta il 2.8% del volume totale su Binance.

Come sta performando BTC mentre Binance è sotto stess?

Al momento della stesura dell’articolo, BTC quota circa 28k dollari, capitalizzazione di mercato pari a 542 miliardi di dollari, volumi nelle ultime 24 ore superiori a 19 miliardi di dollari e dominance di mercato al 46,1%.

Mentre Binance sta attraversando un periodo delicato per la propria infrastruttura, Bitcoin non sembra preoccuparsi.

La principale criptovaluta del settore non sembra aver avuto flessioni di prezzo a seguito delle vicissitudini di Binance innescate dalla causa della CFTC e neppure dalla fine della promozione 0 fee.

Il motivo, probabilmente, riguarda il fatto che Bitcoin è visto come un asset fondamentale da detenere in portafoglio, soprattutto quando si fanno sentire i timori legati alla presunta crisi del debito delle banche americane.

Basti pensare che il fallimento della Silicon Valley bank, nella sola giornata del 9 marzo 2023, ha fatto evaporare dallo stock market circa 50 miliardi di dollari in capitalizzazione di mercato.

Sarà un caso che Bitcoin ha iniziato il suo impulso rialzista che lo ha portato fino al ridosso dei 30k dollari è iniziato proprio 2 giorni dopo tale evento.

Gli investitori hanno paura di una crisi delle banche americane come nel 2008.
Questa volta però, sembra che i prelievi dai conti correnti americani siano arrivati ad un massimo storico, con una fuga di  quasi 400 miliardi di dollari nel solo mese di marzo 2023. 

In assoluto la bank run più grande della storia degli Stati Uniti.

Bitcoin beneficia di tutto ciò.

bank crisis

È molto interessante notare anche quali sono i rapporti di correlazione della volatilità fra BTC e NASDAQ.

Bitcoin è sempre più visto come bene rifugio mentre il Nasdaq è salito di oltre il 20% dai minimi di dicembre.

Entrambi sembrano essere asset apprezzati dagli investitori ma il divario fra la volatilità fra le due parti ha raggiunto il massimo di sempre.

Nel mentre il Nasdaq ha visto ridurre la propria volatilità sul mercato, probabilmente a causa della volontà degli investitori dello stock market di ridurre il loro rischio, Bitcoin ha visto aumentare tale dato, essendo la profondità del mondo crypto ai minimi rispetto a diversi mesi fa.

volatilità bitcoin nasdaq

Alessandro Adami

Laureato in "Informazione, Media e Pubblicità", da oltre 4 anni interessato al settore delle criptovalute e delle blockchain. Co-Fondatore di Tokenparty, community attiva nella diffusione di crypto-entuasiasmo. Co-fondatore di Legal Hackers Civitanova marche. Consulente nel settore delle tecnologie dell'informatica. Ethereum Fan Boy e sostenitore degli oracoli di Chainlink, crede fermamente che in futuro gli smart contract saranno centrali all'interno dello sviluppo della società.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.