HomeCriptovaluteL'altcoin season ormai è tramontata (da tempo)

L’altcoin season ormai è tramontata (da tempo)

L’ultima grande bull run del mercato crypto è stata caratterizzata da un’incredibile altcoin season (o altseason). 

Infatti, se ad esempio il prezzo di Bitcoin è passato da circa 10.000$ a circa 70.000$, ovvero con un +600% in poco più di dodici mesi, ci sono state criptovalute minori che hanno fatto registrare aumenti in percentuale a quattro o addirittura cinque cifre, a volte in pochissimi mesi. 

In altre parole la bolla speculativa del 2021 si è concentrata sulle altcoin, sebbene non su tutte, e ne ha fatte letteralmente esplodere alcune. 

Il caso forse più eclatante è stato quello di Shiba Inu (SHIB), passato da 1 ad 88 milionesimi di dollaro nel giro di sei mesi. 

L’Altcoin Season Index

Su BlockchainCenter.net viene pubblicato un grafico chiamato Altcoin Season Index che misura proprio il rapporto tra le performance del prezzo di Bitcoin e quello delle altcoin. 

A novembre 2020 questo incide era ai minimi, anche perchè in quel momento era Bitcoin a dominare i mercati crypto, e fu proprio la crescita del prezzo di BTC ad innescare la bull run. 

Ma solo cinque mesi dopo la situazione si era ribaltata, con un picco massimo che evidenziava molto bene che a quel punto erano le altcoin a fare il mercato. 

L’Altcoin Season Index, però, è un indice fin troppo volatile, ovvero buono solo per monitorare l’andamento sul breve periodo. 

Infatti, ad agosto 2021 era già tornato sui minimi, e cinque mesi dopo era di nuovo risalito molto. 

D’altronde è un indice che confronta le performance giornaliere, e queste sui mercati crypto sono molto volatili. 

La dominance di Bitcoin

Un discorso differente invece è quello che riguarda la dominance di Bitcoin, ovvero la percentuale della capitalizzazione complessiva del mercato crypto occupata dalla sola capitalizzazione di BTC. 

Questo è un parametro che si muove molto lentamente, perchè i vari trend dei prezzi delle differenti criptovalute spesso si assomigliano molto. 

Mentre l’Altcoin Season Index misura le differenze tra questi trend giorno per giorno, la dominance di Bitcoin invece ne misura meglio le differenze sul lungo periodo. 

Stando ai dati di CoinMarketCap, ad ottobre 2020 la dominance di Bitcoin era a circa il 58%. 

Durante la primissima fase della bull run, in particolare fino a gennaio 2021, era salita fino al 70%. 

A quel punto però iniziarono a salire in modo significativo anche i prezzi di alcune altcoin. 

Infatti già a marzo era tornata al 60%. Ma si trattava di un livello ancora superiore a quello di ottobre 2020. 

La vera e propria altcoin season iniziò ad aprile, quando la dominance di BTC iniziò a precipitare. Infatti il mese successivo era scesa al 39%. Quindi in meno di cinque mesi si era dimezzata. 

In seguito, per tutto il resto della bull run, non era mai più riuscita a superare il 50%, ed anzi con il bear-market del 2022 era ancora scesa, fino al 38% di novembre dell’anno scorso. 

Quindi a partire addirittura da maggio 2021 il rapporto di forze tra Bitcoin ed altcoin sui mercati crypto era rimasto sostanzialmente invariato, fino a pochi giorni fa. 

L’inizio della Bitcoin season

Se per l’Altcoin Season Index già ad aprile di quest’anno era iniziata una nuova Bitcoin season, per la dominance si è dovuto attendere fino a giugno per averne la conferma. 

A dire il vero la dominance di Bitcoin aveva iniziato a crescere già da gennaio, ma si era riportata solamente sopra il 40%. Anzi, fino a marzo non era ancora nemmeno riuscita a risalire al 43%, sebbene proprio ad aprile sia salita al 47%. 

Proprio a partire da fine marzo 2023 era chiaro che Bitcoin stava tornando protagonista dei mercati crypto, ma la conferma definitiva è giunta solo di recente. 

Fino al 5 giugno la dominance di Bitcoin era ancora sotto il 46%, ma a partire dal 6 giugno è iniziata una fase di crescita che sembra essere ancora in corso. 

Il 10 di giugno aveva avvicinato il 48%, ed il 16 lo aveva superato. 

Negli ultimi due giorni ha prima superato il 49%, ed ora si sta avvicinando al 50%. 

Da notare che questo dato cambia a seconda di chi lo misura, perchè vengono utilizzati criteri differenti. Ad esempio per CoinGecko è ancora sotto il 49%, mentre per TradingView è a quasi 51%. 

Tutto comunque porta a dire che da aprile Bitcoin è tornato ad essere il protagonista assoluto dei mercati crypto, e che da alcuni giorni a questa parte le altcoin sono finite a giocare un ruolo assolutamente secondario. 

Le previsioni sul futuro dell’altcoin season

In passato si sono già verificate dinamiche simili. 

In genere quando parte la Bitcoin season durante un bear-market, o poco dopo, tende a durare fin dopo l‘halving. Il prossimo halving avverrà nella primavera del 2024. 

Quindi è possibile che la Bitcoin season duri ancora per un anno, ed è possibile che sarà sempre il prezzo di BTC ad innescare un’eventuale nuova bull run. 

Quando però la crescita del prezzo di Bitcoin inizierà a rallentare leggermente, le altcoin potrebbero riprendersi, dando il via ad una nuova altcoin season. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli
"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS