HomeCriptovaluteDogecoin è la seconda crypto alternativa di Bitcoin più popolare del 2023

Dogecoin è la seconda crypto alternativa di Bitcoin più popolare del 2023

Un’analisi rivela che Dogecoin (DOGE), la crypto preferita da Elon Musk, è al secondo posto come alternativa a Bitcoin durante il 2023. La classifica è stata stilata basandosi sulle ricerche effettuate in tutto il mondo su Google. 

Dogecoin (DOGE) al secondo posto come crypto alternativa a Bitcoin nel 2023

Uno studio condotto dagli esperti di criptovalute Marketplace Fairness, ha stilato la classifica delle crypto alternative a Bitcoin più popolari del 2023. 

Tale popolarità si è basata sulle ricerche effettuate dagli utenti di tutto il mondo direttamente sul motore di ricerca Google, per tutto l’anno in corso. 

E dunque, al momento, pare che sul podio al primo posto ci sia Ethereum, con 3.260.000 ricerche mensili. Al secondo e terzo posto, invece, si sono piazzate rispettivamente  Dogecoin con 1.659.000 ricerche mensili e Ripple con circa 1.250.000 ricerche mensili. 

Guardando solo il podio, è già possibile dire che Dogecoin, la crypto preferita dal miliardario Elon Musk, sia anche prima in classifica come crypto meme più popolare al mondo del 2023. 

Seguendo poi col quarto posto, infatti, c’è Shiba Inu con circa 678.000 ricerche in tutto il mondo, che diventa anche la seconda memecoin più popolare di questo anno in corso. 

La top five, poi, viene completata con Cardano e le sue 677.000 ricerche mensili su Google. 

Dogecoin (DOGE) e il coinvolgimento di Elon Musk nel progetto crypto

Fino a questo settembre, il coinvolgimento di Elon Musk verso Dogecoin sembrava essere del tutto personale. Amante dei cani, il CEO di Tesla e SpaceX e anche proprietario di X (ex Twitter), ha da sempre scherzato e creato meme che favorivano DOGE. 

Qualcuno però ha svelato che questo amore del crypto-influencer per DOGE possa derivare, invece, dal suo coinvolgimento anche finanziario nel progetto. 

In pratica, nel nuovo libro della biografia di Elon Musk, pare che l’autore Walter Isaacson abbia rivelato che Musk ha finanziato silenziosamente lo sviluppo di Dogecoin. 

Scoop o meno, il coinvolgimento di Musk con DOGE è un dato di fatto. Di recente, infatti, Musk ha anche dichiarato che Twitter rappresenta un luogo amichevole per Dogecoin, in cui il cagnolino crittografico potrebbe scorrazzare libero tra i vari post e Thread degli utenti. 

Il prezzo di DOGE perde il 17,40% nell’ultimo mese

Guardando il grafico mensile del prezzo di DOGE, pare proprio che la crypto meme abbia perso quota del 17,40%, passando da 0,07423$ agli attuali 0,06141$. 

DOGE è ancora l’ottava crypto per capitalizzazione di mercato, con un market cap di 8,66 miliardi di dollari e un volume di transazioni nelle ultime 24 ore di quasi 174 milioni di dollari. 

Il trend di bear market mensile di DOGE, non è molto diverso da quello di Bitcoin (BTC) e le altre crypto principali del mercato. 

E infatti, era il 16 agosto 2023, quando BTC e il resto del mercato crypto hanno abbassato il livello di supporto del prezzo. Bitcoin è passato da quota 29.000$ a 26.000$. 

Anche la “Dogecoin Killer”, la seconda memecoin Shiba Inu (SHIB) , in 17esima posizione ha visto il dump del suo prezzo rispetto a 30 giorni fa, anche se si tratta del -30%

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS