HomeCriptovaluteRipple approvato a Dubai: le aziende possono incorporare XRP nei loro servizi...

Ripple approvato a Dubai: le aziende possono incorporare XRP nei loro servizi crypto

Ripple (XRP) è stata approvata a Dubai per l’adozione da parte delle aziende autorizzate del Dubai International Financial Centre (DIFC). Tali aziende potranno incorporare XRP nei loro servizi crypto. 

Ripple approvato a Dubai: le aziende crypto autorizzate potranno incorporare XRP nei loro servizi

Ripple ha annunciato di essere stato approvato direttamente da Dubai Financial Services Authority (DFSA). Ora le aziende autorizzate del Dubai International Financial Centre (DIFC) possono incorporare XRP nei loro servizi crypto. 

“Oggi la Dubai Financial Services Authority (DFSA) ha approvato XRP nell’ambito del suo regime di asset virtuali, consentendo alle aziende autorizzate del Dubai International Financial Centre (@DIFC) di incorporare XRP nei loro servizi di asset virtuali.”

In pratica, XRP è ora un asset virtuale “regolamentato” dal regime asset virtuale del DFSA a Dubai, insieme a Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH) e Litecoin (LTC). 

Questo vuol dire che la crypto nativa di Ripple potrà beneficiare di chiarezza giuridica e normativa del DIFC e potrà essere utilizzata non solo dalle aziende autorizzate, ma anche dalle istituzioni. 

Ripple approvato a Dubai: il DFSA incoraggia l’adozione delle crypto e XRP

Dubai sembra essere invece quotata per diventare hub mondiale di criptovalute. In primis, questo è possibile grazie alle giurisdizioni più innovative che intendono offrire chiarezza normativa e orientare le aziende, invece che ostacolarle, quando si tratta di crypto. 

Con il regime completo della DFSA per il DIFC, l’autorità di regolamentazione indipendente è impegnata nello sviluppo a lungo termine dell’ecosistema delle criptovalute, dei pagamenti e delle fintech all’interno di Dubai, oltre a fornire indicazioni alle aziende che intendono aprire un’attività nella zona franca.

A proteggere gli investitori, poi, a Dubai c’è il Virtual Assets Regulatory Authority (VARA), istituito l’anno scorso, così da mantenere livelli di garanzia del rischio e facilitare l’innovazione. 

A tal proposito, Brad Garlinghouse, CEO di Ripple, ha detto:

“Dubai continua a dimostrare una leadership globale quando si tratta di regolamentare gli asset virtuali e di promuovere l’innovazione. È bello vedere che la DFSA incoraggia l’adozione e l’uso di asset digitali come XRP per posizionare Dubai come un hub di servizi finanziari leader che intende attrarre investimenti stranieri e accelerare la crescita economica. 

Ripple continuerà a raddoppiare la sua presenza a Dubai e non vediamo l’ora di continuare a lavorare a stretto contatto con le autorità di regolamentazione per realizzare il pieno potenziale della criptovaluta”.

Il prezzo di XRP e la situazione negli USA

A quanto pare, anche la Securities and Exchange Commission degli USA si è dovuta inchinare a Ripple.

E infatti, proprio a fine del mese scorso, la SEC aveva ritirato le accuse contro i dirigenti di Ripple e relativa crypto XRP, arrendendosi definitivamente sul caso infinito contro Ripple, iniziato nel lontano 2020. 

Si tratta dell’ennesimo appello dell’ente governativo dopo che il celebre 13 luglio, Ripple (XRP) aveva già vinto in modo parziale la causa contro la SEC, ottenendo la sentenza per cui XRP non è una security.

Tutto questo movimento degli ultimi mesi, ha smosso il prezzo di XRP. E infatti, proprio nella giornata del 14 luglio, XRP è salito fino a 0,81$ per poi riassestarsi a metà agosto sulla soglia degli 0,50$. 

Al momento della scrittura, però, la quinta crypto per capitalizzazione di mercato vale 0,60$, in pump dell’8,7% rispetto a sette giorni fa. 

Utilizzo di ATM per criptovalute: un percorso alternativo per i principianti

Se siete principianti con le criptovalute, vale la pena di raccogliere innanzitutto più informazioni possibili per capire meglio il loro funzionamento e le loro caratteristiche. Il mondo delle criptovalute offre molte opportunità, ma prima di investire è importante conoscere i diversi aspetti di questo mercato.

Un modo alternativo per iniziare la vostra avventura con le criptovalute è quello di utilizzare un bancomat di criptovalute fisso nella vostra città. Questo dispositivo innovativo consente di comprare o vendere criptovalute in contanti, il che può essere un’opzione interessante per gli investitori principianti.

Utilizzate la mappa interattiva per individuare l’ATM di criptovalute fisso più vicino alla vostra zona. Trovare un dispositivo di questo tipo può essere il primo passo per imparare come funzionano le criptovalute ed esplorare le opportunità che offrono.

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS