HomeCriptovaluteSvelata l’identità del proprietario del crypto wallet da $470 milioni in ETH:...

Svelata l’identità del proprietario del crypto wallet da $470 milioni in ETH: il fondatore della LHV Bank

Un “mistero risolto”: il direttore di Coinbase, Conor Grogan, ha rivelato il nome del proprietario del crypto wallet da 470 milioni di dollari in ETH: si tratta del fondatore della LHV Bank, Rain Lohmus, che però afferma di aver perso la sua chiave privata e non riesce ad accedere ai suoi Ether. 

Il fondatore della LHV Bank perde la sua chiave privata per accedere al crypto-wallet da $470 milioni in ETH

Qualche giorno fa, il diretto di Coinbase, Conor Grogan, ha pubblicato un tweet in cui afferma di aver trovato il proprietario del crypto-wallet da $470 milioni in ETH. Si tratta di Rain Lohmus, fondatore della LHV Bank con sede in Estonia, che però pare aver perso la sua chiave privata. 

“Un mistero risolto: Questo indirizzo (che ora contiene 450 milioni di dollari di criptovalute) appartiene a Rain Lohmus, fondatore della LHV Bank. Purtroppo ha perso le chiavi e non può accedere a questi 100 milioni. Se potete aiutarlo a recuperarli in qualche modo, è disposto a dividerli con voi.

Uno degli indirizzi più misteriosi di tutte le criptovalute: Acquistato 75.000 dollari di ETH durante l’ICO del ’14. Portafoglio completamente intatto; non ha mai effettuato una singola transazione. Portafoglio che ora vale più di 400 milioni di dollari, un 5333x. Ha ricevuto 6,5 milioni di dollari in airdrop solo con l’hodling (un 87x sul solo investimento iniziale).

Grogan aveva già evidenziato il crypto-wallet da whale lo scorso febbraio, sottolineando che non è stato poi più toccato dalla nascita della blockchain di Ethereum. 

L’acquisto dei 250.000 Ether, infatti, è avvenuto al momento dell’offerta iniziale di Ethereum, quando ETH valeva 0,30$ (per un totale di 75.000$), dopodiché non ci sono altre transazioni di prelievo o in uscita. 

Anzi, il crypto-wallet di Lohmus ha solo ricevuto altri 6,5 milioni di dollari in airdrop solo holdando i suoi Ether. 

Il fondatore di LHV Bank ha perso le chiavi del suo crypto-wallet da whale

Il tweet condiviso da Grogan, fa riferimento all’intervista rilasciata da Rain Lohmus, lo scorso ottobre a News ERR. 

E infatti, proprio in quell’occasione, Lohmus avrebbe affermato di aver perso la chiave privata del suo crypto-wallet con 250.000 ETH, e che non avrebbe fatto neanche tanti sforzi per recuperarla. 

Il fondatore di LHV Bank ha anche detto di non poter risolvere questo problema da solo e che se qualcuno vorrebbe aiutarlo, accetterà tutte le offerte. 

Ecco cos’ha poi aggiunto Lohmus in merito alla blockchain:

“Sono assolutamente d’accordo che si tratta di un punto molto debole di questo sistema, che fa pensare che questa perfetta decentralizzazione abbia altri rischi a cui di solito non si pensa. Ma è molto comune per me perdere le password.”

Tornando al tweet di Grogan, dall’acquisto ad oggi, il crypto wallet whale di Lohmus ha fatto un guadagno del 5333x. Non solo, al picco di prezzo di Ether del 10 novembre 2021, pari a quasi 4.900 dollari, la riserva di Lõhmus valeva 1,22 miliardi di dollari.

Anche l’ex CTO di Ripple perde la sua chiave privata del suo Bitcoin wallet da 7.002 BTC

Di recente, si è parlato anche di Stefan Thomas, l’ex CTO di Ripple, che ha una storia molto simile a Lõhmus: ha perso la sua chiave privata e non riesce ad accedere al suo Bitcoin Wallet hardware. 

In questo caso, però, pare che la società di recupero Unciphered si è offerta di decifrare il dispositivo, per riuscire a liberare i 7.002 BTC rimasti al suo interno. 

Il Bitcoin wallet hardware in questione è IronKey e sono rimasti solo due tentativi per indovinare la password, dopodiché potrebbero essere cancellati i dati se l’individuo inserisce la password errata. 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS