HomeSponsoredChi è Richard Teng, il nuovo CEO di Binance

Chi è Richard Teng, il nuovo CEO di Binance

SPONSORED POST*

Changpeng Zhao, fino a questo momento amministratore delegato di Binance, si è dimesso dalla carica e si è dichiarato colpevole di riciclaggio di denaro. Per questa ragione, la giustizia americana chiederà all’exchange di pagare ben $4,3 miliardi. CZ pagherà una cauzione di 175 milioni di dollari e non andrà in carcere.

In sostituzione a Zhao è stato nominato nuovo CEO di Binance Richard Teng, che ha ricoperto posizioni importanti presso la banca centrale di Singapore e la zona di libero scambio internazionale di Abu Dhabi.

Il CEO di Binance Zhao si dichiara colpevole e si dimette

Binance, il più grande exchange di criptovalute al mondo, è finito nel mirino del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti che sostiene che: “ha gestito quasi $900 milioni in transazioni tra utenti statunitensi, iraniani, siriani e collocati nelle regioni ucraine occupate dalla Russia di Crimea, Donetsk e Luhansk”.

Questi movimenti hanno reso possibile per le attività criminali di proliferare, infatti: “Tra agosto 2017 e aprile 2022 ci sono stati trasferimenti diretti per circa $106 milioni in Bitcoin ai wallet Binance.com da Hydra. Hydra era un popolare mercato russo sul dark web, spesso utilizzato dai criminali, che gestiva la vendita di beni e servizi illegali”.

Lo scorso marzo le stesse autorità di regolamentazione statunitensi avevano cercato di bandire Binance, sostenendo che l’azienda operasse illegalmente nel Paese. A giugno l’exchange è stato chiamato in causa dalla SEC, con l’accusa di aver tessuto una “rete di inganni”, ignorando volutamente le regole.

Ora le accuse mosse a Zhao, relative al riciclaggio di denaro, hanno portato lo stesso a dimettersi e a dichiararsi colpevole di quanto sostenuto dalle autorità. Subito Bloomberg ha riportato che, tra i candidati per la posizione di CEO di Binance, c’era il nome di Richard Teng, di recente nominato proprio da Binance come responsabile di tutti i mercati regionali al di fuori degli Stati Uniti.

Richard Teng è il nuovo CEO di Binance

Successivamente la notizia è stata confermata e infatti Teng è il nuovo CEO di Binance. La sua carriera lo vede ricoprire già posizioni di prestigio presso la banca centrale di Singapore e anche la zona di libero scambio internazionale di Abu Dhabi.

Entrato in Binance, a Teng è stato assegnato il compito di cercare di ottenere una licenza per le criptovalute a Singapore, molto ambita nel momento dell’assunzione di Teng, operazione che però non è riuscita a causa dell’assenza dei criteri di protezione contro il riciclaggio e per le accuse relative al finanziamento del terrorismo.

Nonostante il fallimento, Teng è stato poi promosso come responsabile del Medio Oriente e del Nord Africa in prima battuta e, successivamente, come supervisore per l’Asia e l’Europa. La sua carriera all’interno di Binance è stata dovuta anche al cofondatore dell’exchange, He Yi, che lo ha scelto come nuovo CEO anche per le sue qualità professionali. 

Teng ha tenuto a rassicurare tutti sulla stabilità di Binance affermando che: “Le fondamenta su cui poggia Binance oggi sono più forti che mai. Per assicurarmi un futuro brillante, intendo utilizzare tutto ciò che ho imparato negli ultimi trent’anni di esperienza nel settore dei servizi finanziari e della regolamentazione”.

Inoltre Teng ha voluto mettere in risalto il suo impegno per garantire la solidità finanziaria e la sicurezza dell’azienda. La nomina del nuovo CEO potrebbe essere molto positiva per Binance, che si prepara comunque ad affrontare un periodo di maggiore controllo dalle autorità di regolamentazione.

Per dare maggiore spinta al rinnovamento, la società ha assunto anche Noah Perlman, ex COO di Gemini Trust, che ha molta esperienza nel settore dei crimini finanziari, allo scopo di gestire le operazioni di conformità.

Binance quindi punta a restare sulla cresta dell’onda e a non cedere la sua posizione di exchange più importante al mondo: anche per questo WSM continua a puntare su questo listing che, a quanto pare, potrebbe avvenire a breve.

Wall Street Memes punta al listing su Binance per esplodere

Il listing su Binance fa sì che i token esplodano: ecco perché questo è il traguardo che WSM vuole raggiungere e non sembra lontano. Wall Street Memes ha già dato prova di cosa può fare, grazie alla sua prevendita da quasi $30 milioni.

Dopo i listing CEX tier-1, il primo dei quali è avvenuto su OKX, il token punta a esplodere grazie a un listing sull’exchange più importante, Binance. Grazie anche all’aumento del volume di scambi, oggi a +10,13%, questo desiderio sembra sempre più vicino.

Il team non è stato a guardare nel frattempo e infatti ha introdotto i meccanismi di staking e burning, quest’ultimo per ridurre l’offerta totale e aumentare il valore di WSM nel tempo. Ultimo arrivato il Casinò di Wall Street Memes su Telegram, grazie al quale è possibile accedere a giochi esclusivi e a videogames ispirati al mondo dei meme, usando non solo WSM ma anche altri token e denaro fiat.

Per incentivare la partecipazione, ai primi iscritti è riservato un bonus del 200% sul primo deposito e 200 giri gratis alle slot machines, se si giocano almeno $30. Inoltre, il 10% delle entrate nette del gioco sarà utilizzato per il riacquisto di $WSM, in modo da sostenere il valore del token, tramite un programma di buyback.

KuCoin, inoltre, ha lanciato i futures perpetui, per fare trading di WSM con una leva finanziaria di 20x, un ulteriore incentivo a partecipare al progetto. Se tutto andrà come previsto, WSM potrà essere listato a breve su Binance, con la conseguente esplosione del suo valore.

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS