HomeCriptovaluteBitcoin ETF news: per il commissario SEC non ci sono motivi per...

Bitcoin ETF news: per il commissario SEC non ci sono motivi per ostacolare l’approvazione

Ultime news in merito agli ETF su Bitcoin spot: il commissario della Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense, Hester Peirce, ha sottolineato che non ci sono motivi per ostacolare l’approvazione. 

Bitcoin ETF news: Hester Peirce dice che la SEC non ha motivo per ostacolare l’approvazione

In una recente conversazione con Bloomberg, il commissario della Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense, Hester Peirce, ha parlato sul tema caldo degli ETF su Bitcoin spot. 

“Il commissario della SEC afferma che “non c’è motivo di ostacolare uno Spot #Bitcoin ETF”.

Nello specifico, Pierce ha sottolineato che “non c’è alcun motivo per cui [la SEC] debba ostacolare un ETF spot sul Bitcoin”.

In pratica, il commissario della SEC non ha negato la possibilità che a breve avvenga l’approvazione di una domanda di ETF su Bitcoin spot, anche se non si è sbilanciata nel voler rivelare qualcosa di nuovo. 

E infatti, Peirce della SEC avrebbe osservato che ogni richiesta di ETF Spot Bitcoin deve essere giudicata in base ai propri meriti. Ma ha anche aggiunto quanto segue:

“E quindi credo che la Corte ci abbia dato una piccola spinta. E vedremo come andranno le cose da qui in poi”

Nell’interpretare la sua parola “spinta”, c’è chi sostiene che si possa trattare della recente decisione sul caso che coinvolge SEC e Grayscale. Come anticipato però, Pierce non si è sbilanciata più di tanto e non ha rivelato alcuna novità specifica sull’argomento. 

Bitcoin ETF news: la SEC è “spinta” dalla Corte ad approvare le domande in sospeso?

Peirce ha mantenuto un riserbo sulla potenziale approvazione di un Exchange-Traded Fund (ETF) sul bitcoin spot.

Alla domanda sulle conversazioni in corso tra gli emittenti di ETF e lo staff della SEC in merito alle richieste di ETF sul bitcoin spoti, il commissario Peirce ha risposto: 

“No, di nuovo, non posso davvero commentare”.

E allora si torna sull’unica parola pronunciata dal commissario della SEC (“spinta”) che possa lasciare intendere che ci siano dei progressi sul tema. 

Analizzando il caso Grayscale e SEC, un giudice ha ritenuto che la SEC sia stata “arbitraria e capricciosa” nel negare la richiesta di Grayscale di convertire il suo Grayscale Bitcoin Trust (GBTC) in un ETF su Bitcoin spot.

Grayscale e le ultime trattative in corso

Nel frattempo, i dirigenti e legali di Grayscale hanno esplorato la possibilità di apportare modifiche alle regole per consentire la quotazione del Grayscale Bitcoin Trust (GBTC). 

Si è trattato di un vero e proprio incontro con la SEC per esaminare i dettagli per convertire il GBTC in ETF su Bitcoin spot. 

Nello specifico, le discussioni si sono concentrate sulla proposta di modifica delle regole presentata da NYSE Arca, Inc. per quotare e scambiare azioni del GBTC in conformità con la NYSE Arca Rule 8.201-E. 

Non solo, Grayscale ha siglato un contratto di agenzia di trasferimento e servizio con BNY Mellon. Questa banca farà da agente per il GBTC, facilitando l’emissione e il rimborso delle azioni e gestendo i conti degli azionisti. 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS