HomeBlockchainRegolamentazioneIl CEO di Binance: "il crypto-exchange più regolamentato a livello globale"

Il CEO di Binance: “il crypto-exchange più regolamentato a livello globale”

Richard Teng, nuovo CEO di Binance, ha ereditato un nuovo motto per il crypto-exchange più popolare al mondo, e cioè quello di diventare anche quello “più regolamentato a livello globale”.

Il CEO di Binance e la regolamentazione del crypto-exchange a livello globale

Dal 21 novembre 2023, il celebre crypto-exchange di Binance ha visto entrare in scena il  nuovo CEO dell’azienda crypto globale: Richard Teng. 

Tale decisione è arrivata dopo che Changpeng CZ Zhao si è dichiarato colpevole delle accuse mosse contro di lui dal Dipartimento di Giustizia degli USA (DoJ), dimettendosi dal suo ruolo. 

Insieme a questo cambio epocale, il crypto-exchange è stato sottoposto anche a una multa da 4,3 miliardi di dollari con le autorità statunitensi, come parte di una proposta di risoluzione di un’indagine lunga anni sul più grande scambio di criptovalute del mondo. 

A tal proposito, Richard Teng ha commentato:

“Le multe nel settore finanziario non sono rare. Se si fa una ricerca su Google dell’elenco delle multe pagate dalle istituzioni finanziarie, l’elenco si avvicina ai 90 miliardi di dollari di multe”

Ora però, con lui al timone di Binance, pare che le lacune di conformità del crypto-exchange facciano parte del passato.

La nuova missione di Teng, infatti, è quella di far diventare Binance, il crypto-exchange più regolamentato a livello globale, dato che la piattaforma crypto opera in 18 diverse giurisdizioni.

Il CEO di Binance e la regolamentazione del crypto-exchange anche fuori dagli USA

Uscendo dagli Stati Uniti, Binance ha due sedi regionali: gli Emirati Arabi Uniti (UAE) per le operazioni nella regione MENA, e la Francia come base europea. 

Tra le due, si può dire che Teng abbia familiarità col primo territorio, dato che in precedenza ha vissuto negli UAE per nove anno, lavorando come CEO per l’autorità di regolamentazione locale Abu Dhabi Global Markets. Proprio in questo suo ruolo, Teng ridefiniva il quadro di riferimento per le crypto nell’ecosistema locale. 

Prendendo questa esperienza, e la sua recente introduzione al suo blog, è chiaro che Teng possa riuscire a plasmare un quadro normativo globale, che favorisca l’innovazione, tutelando gli interessi dei consumatori. 

A tal proposito, nel suo intenso programma di comunicazione AMA (Ask Me Anything), Teng ha già risposto con un tweet:

“Sull’AMA mi è stato chiesto di fare 4 foto. Ho bisogno di una cosa tutta mia, quindi ne farò 3. Rappresenta i miei 3 impegni come CEO di #Binance: 1) Essere sempre incentrato sull’utente; 2) Collaborare con le autorità di regolamentazione per mantenere gli standard; 3) Collaborare con i partner per far crescere Web3.”

Il delist di BUSD da Binance

Mentre Teng condivide le sue visioni e missioni per la piattaforma globale crypto, con un occhio di riguardo verso la conformità globale, Binance ha deciso di delistare BUSD, la sua “vecchia stablecoin”. 

A partire dal 15 dicembre, Binance cesserà ufficialmente il supporto per Binance USD (BUSD) e a tutti i suoi prodotti collegati. 

Il consiglio agli utenti del più grande crypto-exchange è quello di convertire i propri BUSD in altri asset prima della data, in particolare con la stablecoin FDUSD. Questo perché dal 31 dicembre, la piattaforma disabiliterà i prelievi in BUSD e convertirà automaticamente gli eventuali BUSD rimanenti in FDUSD. 

Come è ben noto, il token BUSD è stato emesso da Paxos in licenza ma lanciata da Binance nel 2019. Da febbraio 2023, Paxos ha avuto problemi con la SEC e ha smesso di emettere nuovi token BUSD. In seguito, dopo il crollo dell’offerta circolante, Paxos e Binance hanno deciso di chiudere il progetto BUSD. 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS