HomeNews dal MondoFintechX di Elon Musk: “l’app per tutto” introduce i pagamenti peer-to-peer nel...

X di Elon Musk: “l’app per tutto” introduce i pagamenti peer-to-peer nel 2024

La piattaforma X di Elon Musk, precedentemente nota come Twitter, ha annunciato che durante il 2024 lancerà, tra le altre cose, i pagamenti peer-to-peer. 

Al momento, non sono stati svelati dettagli al riguardo, tranne che la decisione fa parte della mission dell’azienda di diventare “un’app per tutto”.

X di Elon Musk e l’annuncio del lancio dei pagamenti peer-to-peer nel 2024

In un blog post, la piattaforma X di Elon Musk, precedentemente nota come Twitter, ha rivelato quali sono gli obiettivi del 2024. 

Tra i tanti punti, è stato rivelato che ci sarà, entro la fine di questo anno, anche il lancio dei pagamenti peer-to-peer. 

Nello specifico, il testo cita quanto segue:

“Lanceremo i pagamenti peer-to-peer, liberando più utilità per gli utenti e nuove opportunità per il commercio, e mostrando il potere di vivere più vita in un unico luogo.”

Al momento, non sono stati rivelati i dettagli riguardo a quale sarà la tipologia prescelta, ma ad ogni modo questo non esclude l’integrazione dei pagamenti crypto in X. 

Insieme ai pagamenti peer-to-peer, X pare abbia intenzione anche di sfruttare di più le potenzialità dell’Intelligenza Artificiale (AI) per migliorare l’esperienza dell’utente, oltre che gli annunci grazie a un nuovo livello di comprensione dei clienti. 

In generale, gli obiettivi 2024 di X serviranno a far diventare la piattaforma “un’app per tutto”, come già era stato introdotto dallo stesso Elon Musk a fine novembre 2022. 

X di Elon Musk e la promessa ufficiale dell’introduzione dei pagamenti peer-to-peer entro questo anno

Non è la prima volta che la piattaforma parla di pagamenti peer-to-peer e, anche se in questo caso non sono state nominate, delle crypto. 

E infatti, già all’inizio dell’anno scorso si parlava di una possibile integrazione dei pagamenti digitali sull’ex Twitter, anche se nel tempo si sono rivelati solo dei rumors

Ad esempio, già a gennaio 2023, era trapelata una notizia secondo cui Twitter avrebbe lanciato una nuova funzionalità chiamata Coins, in collaborazione con Stirpe. 

Successivamente, i rumors avrebbero parlato di Twitter come PayPal, non solo perché Musk è il co-fondatore del colosso dei pagamenti digitali, ma anche perché dopo l’acquisizione di Twitter, il quadro economico del social risultava disastroso. 

Infine, che il pagamento peer-to-peer di Twitter possa anche avere a che fare con Dogecoin, la crypto meme per eccellenza, è un altro dubbio che la crypto community ha avuto per tutto l’anno scorso. 

Soprattutto quando, in aprile 2023, Musk avrebbe cambiato temporaneamente il logo classico dell’uccellino blu di Twitter col cagnolino crypto di DOGE. 

“X non lancerà mai una propria crypto”

Mentre tra gli obiettivi del 2024, c’è anche il lancio su X di un pagamento peer-to-peer, questo escluderebbe il lancio di una crypto da parte della piattaforma. 

In pratica, se X dovesse decidere di optare per le crypto, integrerebbe i pagamenti peer-to-peer di una crypto già esistente. 

Questo perché, lo scorso agosto 2023, lo stesso Musk era sceso in campo per mettere fine alle speculazioni che si erano create in quel tempo, dichiarando chiaramente che “X non lancerà mai una propria crypto. 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS