Oggi, sabato 9 marzo è previsto un fork della blockchain di Monero (XMR). Il conto alla rovescia sta per terminare.

Read this article in the English version here.

Il preannunciato fork di emergenza della rete Monero, avverrà oggi, esattamente al blocco 1788000 e andrà ad aggiornare il protocollo PoW CryptoNight introducendo modifiche con lo scopo di ridurre l’hashrate in mano a degli ASIC sconosciuti.

Infatti, sembra che gli sviluppatori di Monero abbiano scelto di anticipare il fork previsto per aprile con lo scopo di prevenire eventuali attacchi del 51% in quanto, al momento, la situazione della rete di Monero presenta l’85% dell’hashrate totale in mano a degli ASIC sconosciuti che potrebbero, pertanto, improvvisare ed agire a proprio piacimento, diventando pericolosi per l’intera rete.

Gli ASIC sono l’ultima versione per gli hardware utilizzati dai miners per risolvere l’algoritmo di riferimento (Monero = CryptoNight), completare i blocchi e confermare le transazioni e, se l’hashrate utilizzato si concentra nelle mani di pochi (come in questo caso l’85% è in possesso di ASIC di enti non conosciuti), potrebbero appunto verificarsi i famosi attacchi del 51%.

Secondo quanto riportato, gli aggiornamenti saranno essenzialmente l’indirizzamento degli ASIC al PoW CryptonightR, un nuovo algoritmo di dimensione del blocco, con formato RingCT leggermente più efficiente.

In questo modo, con questa modifica, si porterebbe assistere all’esclusione sia degli ASIC che FPGA per il mining di XMR per un bel po’ di tempo, in modo che si possa ridimensionare la distribuzione di hashrate totale della rete e che, nel frattempo, probabilmente, si tornerà all’utilizzo delle GPU.

Le caratteristiche del fork sono poi state precisate su Reddit pubblicando un messaggio della mailing list di Monero:

  1. Un nuovo algoritmo PoW: CryptonightR;
  2. Un nuovo algoritmo per la dimensione dinamica dei blocchi;
  3. Transazioni leggermente più piccole;
  4. Modifiche al Payment ID, per una miglior privacy;
  5. Modifiche alle notifiche.

Questo di Monero non sarà un fork contenzioso. Il codice sorgente pur essendo taggato “0.14.0.2” per ragioni di sicurezza, è ancora sul branch “release-v0.13”.

Una volta che questo fork di Monero si sarà stabilizzato, verrà rilasciata la versione 0.14.1 RC1 per testare con cura il rilascio della successiva 0.14.1.

 

Previous articleCarrefour sfrutta la blockchain per tracciare anche il latte
Next articleICO: i nuovi trend del 2019
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.