Whale Alert ha annunciato che fornirà supporto a Binance. Dopo il furto avvenuto la scorsa settimana ai danni di Binance, per cui sono stati sottratti 7.000 bitcoin (BTC) per un valore di circa $ 40 milioni, gran parte della community crypto ha deciso di dichiarare il proprio supporto all’exchange per cercare di trovare i fondi rubati.

E in questa direzione si è mossa proprio Whale Alert, che in un tweet ha comunicato che ha creato uno speciale monitor per i fondi rubati di Binance.

Whale Alert usa delle apposite API per tracciare importanti movimenti crypto mossi sia da wallet sconosciuti che da exchange noti. Per questo il team ha quindi deciso di creare uno speciale protocollo dedicato ai fondi rubati di Binance, per cui se e quando questi verranno spostati si avranno tutti i dettagli delle transazioni, rendendo la gestione problematica per gli hacker.

La soluzione è stata apprezzata anche dal CEO di Binance, Changpeng Zhao.

Sempre nello stesso tweet il CEO, su proposta di un utente, scrive che potrebbe donare 1000 BNB token a Whale Alert per questa funzionalità che hanno introdotto nel loro sistema di allerta, dimostrando ancora una volta come, oltre ad essere attivo sui social, il CEO è anche aperto ad aiutare e supportare i meritevoli e coloro che ne hanno bisogno, come ad esempio con i progetti in ambito umanitario avviati da Binance Charity.

Previous articleVinturas: la blockchain dell’automotive
Next articleBreaking news: Cryptopia chiude i battenti
Alfredo de Candia
Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.