banner
Leningrado si butta sul mining
Leningrado si butta sul mining
Mining

Leningrado si butta sul mining

By Rossana Prezioso - 23 Ago 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Oltre 3 mila computer per l’estrazione di criptovaluta su una superficie che supera i 4mila metri quadrati. Questi i numeri della prima mining farm costruita nella regione di San Pietroburgo

Russia mining farm: i particolari del progetto

Si tratta, in sintesi, della più grande struttura presente nel territorio dell’ex Unione Sovietica e adibita esclusivamente alla creazione di moneta virtuale.

L’annuncio è arrivato direttamente dal governo regionale il quale ha sottolineato in una nota una capacità energetica di 20 mW.

Costo totale dell’operazione? 500 milioni di rubli, circa 7,3 milioni di dollari.

A capo del progetto, la Cryptouniverse, società specializzata nello sviluppo di data center per la creazione di cryptocurrency, che ha sfruttato un ex laboratorio per la produzione di fertilizzanti presente nel parco industriale di Levoberezhny, a Kirishi.


Il Vicegovernatore della regione di Leningrado, Dmitry Yalov, ha dichiarato, all’apertura del centro:

“Si sono create, nella regione di Leningrado, le condizioni favorevoli per la nascita di crypto farm. C’è abbastanza capacità energetica nella regione, quindi i prezzi dell’elettricità sono relativamente bassi. Questo è uno dei vantaggi innegabili della regione, insieme alla disponibilità di siti di ingegneria e di personale qualificato.”

Si diffonde la passione per le crypto

Le prime valute prodotte saranno bitcoin e litecoin: nel sito, ogni investitore potrà collocare le proprie attrezzature o sfruttare quelle già presenti dal momento che la struttura offre il ciclo completo della produzione.

Quindi, non solo creazione di monete virtuali ma anche servizi a 360 gradi per chi opera nel settore mining.

Un’altra area nel mirino degli imprenditori e del governo di Leningrado, sarebbe quella di Sosnovy Bor vicino a San Pietroburgo: i progetti sarebbero già stati presentati alle autorità locali, con tanto di data di apertura fissata al 2021.

Si moltiplicano, quindi, le strutture adibite specificatamente al mining, una diffusione favorita dal fatto che in molti sono a chiedere una regolamentazione del settore.

La Pushkin Leningrad State University, la Russian Association of Cryptocurrency and Blockchain e la Leningrad Chamber of Commerce and Industry si stanno organizzando per chiedere un quadro normativo che permetterà, a livello regionale, la regolamentazione dell’uso di criptovaluta e, più in generale, lo sfruttamento della blockchain nelle imprese e nei progetti di crowdfunding.

Rossana Prezioso
Rossana Prezioso

Appassionatasi alle nuove frontiere dell’editoria online, ha deciso di approfondire ulteriormente le sue conoscenze dedicandosi allo studio dei cambiamenti culturali ed economici derivati dalla nascita della finanza hitech, sviluppando le tematiche riguardanti i nuovi modelli di business ad essa legati e le influenze geopolitiche della new economy criptovalute

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.