Crypto.com lancia la carta Visa
Criptovalute

Crypto.com lancia la carta Visa

By Marco Cavicchioli - 6 Set 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

A Hong Kong una startup si sta preparando a lanciare la prima carta di debito Visa della regione alimentata in criptovalute.

Per procedere ha richiesto regolare licenza e l’approvazione per emettere 100.000 carte a Singapore nei prossimi due mesi.

La società, precedentemente conosciuta come Monaco, ora si chiama Crypto.com, e ha in programma di richiedere anche licenze per emettere credito a Singapore e Hong Kong: l’obiettivo sarebbe quello di arrivare ad offrire prestiti garantiti da criptovalute.

Se la cosa andrà in porto, i titolari delle carte Visa dell’azienda potranno richiedere prestiti garantiti da bitcoin e MCO, il token di Crypto.com, ma potranno ottenere solo fino al 60% del valore delle criptovalute impegnate come garanzia.

La società eseguirà le procedure di Know Your Customer online per chi richiede la carta di debito, ma non controllerà la cronologia dei crediti di chi farà richiesta di prestiti: sarà sufficiente la garanzia offerta dal deposito dei token.

Il South China Morning Post riferisce che le 100.000 carte sono pronte per essere spedite a clienti locali nei prossimi mesi, a cominciare da quelli di Singapore.

La società ha già ottenuto la licenza dalla Monetary Authority di Singapore per il deposito di valori , mentre le carte di debito Visa sono emesse in collaborazione con la tedesca Wirecard Bank.

Kris Marszalek, co-fondatore e amministratore delegato di Crypto.com, ha dichiarato: “Per i detentori di criptovalute avere la tranquillità che si possano facilmente convertire in monete fiat e incassare è molto importante. Non tutti gli exchange supportano il cambio da crypto a fiat e anche se si detengono i token nel wallet degli exchange il processo di ritiro è complicato. Riteniamo che il nostro prodotto risponda a un’esigenza reale e accresca la fiducia nelle risorse digitali”.

Questa carta di debito supporta cinque criptovalute: bitcoin, litecoin, ethereum, MCO e Binance Coin, che possono essere convertite in sette valute fiat, tra cui il dollaro di Singapore, il dollaro USA e il dollaro di Hong Kong.

Per finanziare l’iniziativa ha raccolto 26,7 milioni di dollari con la propria ICO a maggio e giugno dello scorso anno. I suoi token sono già scambiati su 21 exchange.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.