Binance: un’asta crypto per un immobile australiano
Binance: un’asta crypto per un immobile australiano
Criptovalute

Binance: un’asta crypto per un immobile australiano

By Alfredo de Candia - 13 Mar 2019

Chevron down

Il mese prossimo sarà messo all’asta – in collaborazione con l’exchange Binance – un immobile nella città di Casuarina, in Australia, e sarà possibile usare alcune crypto per partecipare.

Read this article in the English version here.

L’agenzia James Pratt Auctions ha stretto infatti una partnership sia con Binance che con l’exchange NuYen per poter avere il supporto logistico lato crypto. L’azienda TrigonTrading, invece, supporterà gli exchange per una eventuale transazione in bitcoin (BTC).

L’immobile, chiamato “The Jetsons”, si potrà comprare infatti utilizzando bitcoin (BTC) e Binance Coin (BNB).

L’edificio, ubicato sulla spiaggia – è composto da 5 camere da letto, 3 bagni, 3 posti auto una piscina olimpionica e molto altro ancora, per un totale di ben 841 metri quadrati.

Questa asta è la prima del suo genere, come confermato anche dal CEO di Binance, Changpeng Zhao, in un tweet:

Il tutto inizierà il mese prossimo, per la precisione l’8 aprile 11am AEST, e per partecipare bisognerà preventivamente registrarsi sul sito ufficiale dell’agenzia immobiliare.

Industria immobiliare e crypto

Di certo questa è la prima asta crypto del suo genere, ma non è la prima volta che l’industria immobiliare è interessata a collaborare con aziende del settore blockchain o addirittura a tokenizzare gli immobili.

Proprio ieri infatti è stata annunciata la notizia che la Emaar Properties – società dietro al più grande grattacielo di Dubai – vuole lanciare una ICO e una propria piattaforma blockchain.

Qualche settimana fa, invece, si è parlato dell’iniziativa di Inveniam Capital Partners che vuole tokenizzare 4 progetti immobiliari utilizzando la blockchain di Ethereum per un totale di 260 milioni di dollari.

E non finisce qui: a Malta a novembre è stata messa in vendita una palazzina del centro storico accettando anche pagamenti in bitcoin (BTC). Malta, ricordiamo, è anche stata definita la Blockchain Island, proprio per il suo impegno di rimanere all’avanguardia e adottare anche una regolamentazione crypto-friendly.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.