AMUN: arriva il primo ETP su Bitcoin Cash
AMUN: arriva il primo ETP su Bitcoin Cash
Criptovalute

AMUN: arriva il primo ETP su Bitcoin Cash

By Amelia Tomasicchio - 5 Lug 2019

Chevron down

È stato presentato oggi a Lugano il primo ETP basato su Bitcoin Cash, Amun.

Read this article in the English version here.

Amun è listato poche ore fa sullo Swiss SIX Exchange.

Amun già includeva ETP basati su Bitcoin, Ethereum, Ripple, Tether e Monero, ma da oggi nel portafoglio si potrà trovare anche Bitcoin Cash.

Cos’è un ETP?

L’acronimo ETP sta per Exchange Traded Product e indica una vasta gamma di strumenti finanziari negoziati sulle borse valori.

L’andamento del prezzo deriva da altri strumenti finanziari, in questo caso le crypto.

Come spiegato in conferenza stampa da un portavoce di Amun:

“Ad oggi abbiamo sei prodotti ETP con Amun. Se avete presente come funziona un ETF sull’oro, capirete come funzionano i nostri prodotti. Abbiamo due indici: uno delle prime 5 crypto per market cap e uno per le prime 10. È come comprare uno stock nella borsa tradizionale”.

L’evento a Lugano

È ancora in corso in questi minuti a Lugano la conferenza stampa di presentazione di Amun e del primo ETP basato su BCH alla presenza del Sindaco di Lugano, Marco Borradori, molti membri del fondo di investimenti blockchain Pangea e il CEO di Bitcoin.com, Roger Ver.

Dopo una presentazione del Sindaco sul collocamento di Lugano rispetto all’ambiente blockchain di Milano e di Zurigo con cui vuole essere sempre più connessa e collegata, prende la parola Roger Ver spiegando il proprio background.

Da quando nel 1999 vendeva parti di hardware per computer ad oggi ne è passata di acqua sotto i ponti per colui il quale viene – o meglio, forse veniva – chiamato Bitcoin Jesus.

Tra i primi a credere a Bitcoin, Ver è ora fermo sostenitore di BCH, crypto nata nel 2017 dopo un hard fork di Bitcoin.

“Scommetto su tutto quello che funziona”.

Ha spiegato Roger Ver facendo riferimento al progetto e alla possibilità portata dalle crypto di rendere le persone di tutto il mondo più libere nello spendere, inviare e ricevere denaro.

Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di diversi magazine crypto all'estero e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e sta scrivendo un libro sugli NFT per Mondadori. Inoltre, ha lanciato due progetti NFT chiamati The NFT Magazine e Cryppo, oltre ad aiutare artisti e aziende ad entrare nel settore.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.