Negli ultimi giorni bitcoin ha lateralizzato, toccando più volte la soglia dei 11 e 13mila dollari. Durante le varie fasi rialziste e ribassiste, bitcoin ha letteralmente spremuto le altcoin, innalzando la propria dominance sino all’attuale 65.4%.

Read this article in the English version here.

Osservando infatti i dati di CoinMarketCap, la dominance di bitcoin ha subito una costante risalita in questi ultimi giorni, andando finalmente a superare il vecchio record del 2017, pari al 64.43%.

Dominance Bitcoin ai massimi dal dicembre 2017

In realtà, va specificato che prima del 2017 la dominance di bitcoin era prossima all’80%, ma in quel periodo le altcoin erano assai più limitate, sia in numero che in termini di capitalizzazione.

Tuttavia, il picco della dominance di BTC registrato nel dicembre del 2017 viene da molti considerato come il massimo raggiunto durante la precedente bull-run. Si tratta dunque di una soglia da considerare come un riferimento.

Secondo diversi analisti, infatti, nei prossimi mesi la dominance di bitcoin continuerà a salire, tornando attorno all’80% nel corso del 2020. Tale posizione viene riportata anche da uno studio effettuato e pubblicato da Binance.

La dominance di bitcoin supera il 65.2%

La continua crescita della dominance sta comportando un vero e proprio bagno di sangue per le altcoin. Nei giorni scorsi, infatti, durante la fasi crescenti bitcoin assorbiva capitali dalle altcoin, che dunque perdevano anche diversi punti percentuali.

Nei momenti di stallo di BTC, alcune alt hanno mostrato un lieve recupero, mentre altre sono rimaste letteralmente ferme. Infine, durante i rapidi dump di BTC degli ultimi giorni, sono state ben poche le altcoin a rimanere illese.

Molte, infatti, hanno registrato ulteriori perdite, mentre poche altre sono rimaste ferme. Pochissime invece quelle a registrare rialzi durante le rapide fasi ribassiste del BTC.

Ne consegue, dunque, che dopo quasi dieci giorni con un trend piuttosto simile e ripetitivo, la maggior parte delle altcoin ne siano praticamente uscite con le ossa rotte.

Un prolungarsi di questa situazione potrebbe ulteriormente spremere le altcoin ed innalzare la dominance di bitcoin, in attesa di un più decisa ripartenza oltre l’attuale resistenza dei 13mila dollari.