Società supportata da Coinbase lancia il servizio “Volumi trasparenti”
Società supportata da Coinbase lancia il servizio “Volumi trasparenti”
Criptovalute

Società supportata da Coinbase lancia il servizio “Volumi trasparenti”

By Marco Cavicchioli - 27 Ago 2019

Chevron down

La società di dati Nomics, supportata tra gli altri da Coinbase Ventures, ha annunciato un nuovo servizio dedicato ai “Volumi trasparenti” degli exchange. 

Nomics è un aggregatore di dati relativi alle criptovalute, ed ha come obiettivo quello di costruire un’infrastruttura di dati trasparente l’utilizzo mainstream dei crypto-asset. 

Il cosiddetto volume trasparente rappresenta la quantità di volume considerata da Nomics “affidabile” e di alta qualità sul totale dei volumi scambiati, tanto che la società lo presenta anche come il “Volume affidabile”.

In particolare si tratta del volume scambiato per un crypto-asset che si muove attraverso exchange trasparenti, a cui Nomics ha assegnato un grado di trasparenza A +, A o A-. 

Ad esempio, in questo momento per bitcoin il volume trasparente è di 1,98 miliardi di dollari, pari solamente al 16% del volume totale. 

Nomics definisce “trasparenti” gli exchange che forniscono dati di elevata granularità (a livello commerciale) con una cronologia completa, che forniscono dati su tutte le coppie di scambio, fin da quando ognuna di esse è stata listata. 

Infatti è noto che alcuni dei volumi dichiarati da qualche exchange sono falsi, dovuti ad attività definite “tossiche” o al riciclaggio.

Nomics dichiara che il lavoro che sta facendo per elevare il livello di trasparenza è stato ispirato dalla relazione di Bitwise Investments alla SEC del 20 marzo 2019. Esaminando il rapporto della relazione, Nomics ha rivelato che otto dei dieci exchange ritenuti buoni da Bitwise forniscono dati storici a livello commerciale altamente trasparenti, e che uno solo degli exchange ritenuto cattivo fornisce una cronologia limitata e praticamente nessuna granularità.

Gli exchange avrebbero tutti gli incentivi a fornire dati ad alta granularità, con la storia più completa possibile, perché la trasparenza attira i market maker e genera fiducia nei trader istituzionali, negli investitori e nei regolatori.

Questo volume trasparente è importante perché è molto meno probabile che includa gli scambi derivanti da riciclaggio o attività criminali. Inoltre il volume trasparente è verificabile, pertanto soggetto ad analisi e controllo. 

Nomics sostiene che questi dati potrebbero anche aiutare la SEC a decidere se approvare o meno gli ETF su bitcoin, visto che sono verificabili. Questa metrica è destinata proprio ad aiutare le istituzioni, gli enti pubblici e gli investitori a valutare la percentuale di volume di scambio di un determinato crypto-asset verificabile e trasparente.

Nomics è supportato, oltre che da Coinbase Ventures, anche da Digital Currency Group, proprietario di CoinDesk, ed ha lanciato i suoi servizi nel 2018. 

Il CEO e co-fondatore di Nomics, Clay Collins, ha dichiarato:

“Attualmente elenchiamo 3.873 attività su Nomics (di cui 2.502 sono scambiate attivamente). Il limite per essere nel primo quartile di attività scambiate attivamente in termini di volume trasparente percentuale è di circa l’1%. Cioè, se hai un volume trasparente di oltre l’1% per il tuo crypto-asset, sei nel primo quartile”. 

Tra le prime 10 criptovalute per capitalizzazione di mercato, solo Binance Coin (BNB) ha un indice di trasparenza superiore al 30%, seguito proprio da Bitcoin e da Monero. Bitcoin Cash e Bitcoin SV invece hanno il livello inferiore tra queste, solo il 2%.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.