Bitcoin torna sotto i 10000 dollari
Bitcoin torna sotto i 10000 dollari
Trading

Bitcoin torna sotto i 10000 dollari

By Federico Izzi - 19 Set 2019

Chevron down

Per la seconda volta nel mese di settembre, bitcoin torna sotto i 10’000 dollari. Da giugno, questo livello è stato violato al rialzo e al ribasso almeno 20 volte. 

È tutto il settore delle criptovalute che nella giornata di oggi mette una decisa retromarcia. A differenza di ieri, l’80% delle crypto è in territorio negativo, arretrando e facendo preoccupare rispetto all’ottimo andamento degli ultimi due giorni. 

Nella notte bitcoin ha esteso l’affondo in area 9.600 dollari. La conseguenza di questo momento di difficoltà è il trascinamento del resto del settore che ha limato i guadagni raccolti dalle altcoin negli ultimi due giorni.

Oggi è da sottolineare la buona performance di Stellar, che tra le prime 20 è l’unica a salire mettendo a segno un rialzo del 5%. Stellar aggiunge un ulteriore segno positivo arrivando a registrare in sole 48 ore un rialzo che sfiora il 50%.

Stellar fa il paio con Ripple, ma oggi XRP, al contrario di XLM, arretra tornando sotto i 30 centesimi di dollaro che aveva violato al rialzo. Oggi Ripple è tra le peggiori delle prime 20. Insieme a Tezos (XTZ), scende con un ribasso che si spinge oltre il 7%. 

Continua a soffrire Cosmos (ATOM), la peggiore delle prime 100 con un ribasso a doppia cifra, che riporta le quotazioni sotto i 3 dollari, dopo essersi spinta oltre i 3,5 dollari nel fine settimana.

BitTorrent è il secondo peggior ribasso di giornata con un affondo dell’8%. Stessa sorte per Waves (WAVES).

Il ribasso di oggi sgonfia nuovamente il market cap che torna a 263 miliardi di dollari, con bitcoin che scende a toccare la dominance del 67%. La quota di mercato di Ethereum sale oltre l’8,5%, nonostante la giornata di difficoltà con una perdita del 2% sul prezzo. L’arretramento di Ripple invece non permette ad XRP di spingersi oltre il 5% di dominance, restando poco sotto il 4,8% del totale del mercato. 

Bitcoin (BTC) sotto i 10’000 dollari

Con l’affondo di oggi sotto i 10’000 dollari, bitcoin registra il movimento più ribassista da inizio settembre. È un movimento che fa salire la volatilità, che comunque rimane decisamente sotto il 2,5% su base mensile.

In un’ottica di medio lungo periodo non cambia nulla: le oscillazioni rimangono all’interno del triangolo ribassista. Per scacciare le paure bitcoin deve recuperare gli 11.000 dollari.

Ethereum (ETH)

L’andamento di oggi di Ethereum, che perde il 2% su base giornaliera, non incide negativamente sul rialzo messo a segno negli ultimi giorni. Dopo aver toccato i 218 dollari nella giornata di ieri, oggi ETH arretra a 210 dollari e rimane sopra la soglia di allerta psicologica dei 200 dollari.

Per Ethereum ci sono i segnali di inversione del trend, ma per ulteriori conferme è necessario spingersi a breve oltre i 235 dollari. Al contrario, sarebbe un segnale negativo se i prezzi dovessero tornare sotto i 185 dollari nei prossimi giorni.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.