Ethereum: innalzato il GAS Limit a quota 10 milioni
Blockchain

Ethereum: innalzato il GAS Limit a quota 10 milioni

By Emanuele Pagliari - 25 Set 2019

Chevron down

Circa un paio di settimane fa, Vitalik Buterin aveva proposto l’innalzamento del GAS Limit di Ethereum per far fronte all’eccessiva congestione del network. Dopo alcuni test effettuati la scorsa settimana, nel corso delle ultime 36 ore i miner si sono adeguati al nuovo GAS Limit, che è stato innalzato del 25%, passando dai precedenti otto milioni agli attuali dieci milioni.

Con tale innalzamento del GAS Limit di Ethereum, il network di ETH sarà in grado di processare circa il 25% in più di transazioni, dal momento che è proprio tale parametro a regolare il numero di transazioni eseguibili per ogni blocco della blockchain di ETH.

Nei giorni scorsi infatti, era stato registrato il valore record di utilizzo del GAS di Ethereum, che più volte aveva toccato e superato la soglia delle 50miliardi di unità di GAS utilizzate per  pagare le commissioni di rete (fee).

Ethereum GAS Limit a 10 milioni

Proprio l’utilizzo del GAS, subito dopo l’innalzamento del limite a 10milioni ha subito una rapida impennata, che ha fatto toccare un nuovo record, pari a ben 60 miliardi di unità di GAS spese per pagare transazioni, operazioni sugli smart contract o trasferimenti di token ERC20 e non solo.

Ethereum alza il GAS Limit: blocchi sempre più grossi?

Uno degli effetti collaterali dell’aumento del GAS Limit di Ethereum è sicuramente l’aumento della dimensione dei blocchi della blockchain di ETH, che per contenere più transazioni dovranno dunque aumentare la propria dimensione, fino al 25% in più.

Al momento tale aumento della dimensione dei blocchi è stato modesto, tanto che osservando il grafico, negli ultimi giorni l’andamento è rimasto piuttosto piatto, con qualche raro picco avuto proprio nella giornata di ieri.

In ogni caso, l’aumento delle dimensioni dei blocchi della blockchain comporta, seppur in maniera lieve e variabile a seconda del carico sulla rete, un incremento del tempo necessario alla propagazione dei nuovi blocchi minati, aumentando dunque il rischio del verificarsi di blocchi orfani.

Ethereum GAS Limit a 10 milioni

Durante queste prime ore di attività con il GAS Limit di Ethereum innalzato, per ora il tasso di blocchi orfani è rimasto invariato, prossimo al classico valor medio per la blockchain di ETH, segnale che per ora il network non sta risentendo dell’aumento della dimensione dei blocchi.

Occorrerà valutare l’impatto nel medio lungo termine, ma dal momento che il prossimo fork Istanbul previsto tra ottobre e novembre andrà a migliorare ulteriormente la gestione del limite del GAS e la scalabilità di Ethereum, il rischio di intaccare la stabilità e sicurezza della rete sarà minimo.

In ogni caso, l’aumento della block size di qualsiasi blockchain, oltre al problema legato alla propagazione dei blocchi, limita, seppur parzialmente, la decentralizzazione del network, dal momento che servono dispositivi sempre più potenti e con più memoria per poter archiviare, gestire e processare le transazioni sul registro distribuito.

L’auto-scalabilità di Ethereum entra in gioco

Uno dei punti di forza di Ethereum più sottovalutati è sicuramente la possibilità di variare alcuni dei limiti del protocollo semplicemente raggiungendo il consenso fra le varie parti, il tutto senza ricorrere ad eventuali fork.

Uno di questi vincoli è sicuramente il GAS Limit di Ethereum, che, facendo un paragone con altre blockchain, può essere visto come la massima dimensione per blocco di Bitcoin ed altre criptovalute. Mentre su BTC è stato necessario eseguire un fork e dare origine a Bitcoin Cash (BCH) per ottenere una blocksize superiore al vincolo di 1 MB per blocco di BTC, su Ethereum per effettuare tale operazione è bastato semplicemente far votare ai miner l’aumento del GAS Limit.

I miner di ETH infatti, possono votare per aumentare il GAS Limit di 1/1024 per ogni blocco coniato, permettendo dunque alla rete di scalare automaticamente la dimensione dei blocchi in modo da processare più o meno transazioni.

Aumentando la dimensione per blocco, i miner possono includere più transazioni, e dunque ottenere un premio migliore dovuto al maggior numero di fee riscattate. Tuttavia un eccessivo aumento del GAS Limit può provocare un aumento dei problemi legati alla propagazione dei blocchi, che possono causare una riduzione o addirittura perdita dei guadagni per i miner dovuto ai blocchi orfani ed ai reorg.

Per questo dunque, la rete di ETH è in grado di scalare parzialmente in maniera autonoma senza fork, previo il raggiungimento del consenso fra i miner.

Emanuele Pagliari
Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La sua avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org e GizBlog.it. Emanuele è nel mondo delle criptovalute come miner dal 2013 ed ad oggi segue gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApp, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.