Vitalik Buterin: modifiche sul GAS di Ethereum in vista del fork Istanbul
Ethereum

Vitalik Buterin: modifiche sul GAS di Ethereum in vista del fork Istanbul

By Emanuele Pagliari - 3 Set 2019

Chevron down

Secondo Vitalik Buterin, una soluzione a breve termine per il problema della congestione della blockchain di Ethereum potrebbe consistere nell’innalzare il limite del GAS delle transazioni, che subirà ulteriori migliorie con il fork Istanbul, previsto ad ottobre.

Negli ultimi giorni, infatti, Ethereum si sta rivelando più congestionato del solito, dal momento che nelle ultime settimane la blockchain sta vedendo le proprie risorse sfruttate fino al 90%.

Per attuare tale decisione, però, è necessario far partire una campagna di promozione su Twitter e Reddit, in modo da raccogliere il consenso e dunque l’approvazione della community.

Vitalik Buterin, infatti, ha affermato:

“Consiglio di avviare una campagna su Reddit e Twitter per promuovere le motivazioni per innalzare il limite del GAS. In passato, le grandi mining pool hanno sempre ascoltato la pressione delle community. Il fork Istanbul potrebbe consentire l’esecuzione di più transazioni con il medesimo limite del GAS.”

Ethereum Fork Istanbul: Vitalik propone un limite maggiore per il GAS

Uno degli enti che sta utilizzando intensivamente la rete di Ethereum è sicuramente Tether che, complice le migliaia di transazioni del token USDT eseguite giornalmente, sta saturando la blockchain di Ethereum, mettendo in crisi la rete.

Se l’uso della rete dovesse continuare a salire, c’è il rischio che il prezzo delle fee per effettuare le transazioni possa impennare, ripercorrendo ciò che accadde nel gennaio del 2018, quando la mania per i CryptoKitties saturò la rete di Ethereum.

Un incremento dei costi delle transazioni potrebbe dunque innescare una perdita di interesse da parte degli sviluppatori e delle aziende che hanno intenzione di sfruttare la blockchain di Ethereum per le loro applicazioni, motivo per cui è necessario trovare una soluzione il prima possibile per migliorare la scalabilità del network di ETH.

La soluzione più indicata è sicuramente lo sharding, che consente di frammentare la blockchain in vari settori, così da consentire ai vari nodi della rete di gestire e processare solo alcuni operazioni, aumentando significativamente il througput. Tuttavia, vi sono diversi compromessi da accettare sulla sicurezza, nonché numerosi problemi implementativi.

Una prima soluzione, semplice ed efficace da implementare, consiste appunto nell’aumentare il limite del GAS di Ethereum in vista del fork Istanbul, come proposto da Vitalik Buterin. In questo modo è possibile temporaneamente limitare la congestione della rete.

Tuttavia, per attuare tale cambiamento, è necessaria l’approvazione da parte delle principali mining pool, che devono supportare tale iniziativa. Ad oggi, F2Pool e Sparkpool rappresentano circa il 40% dei miner di Ethereum e si sono rivelate favorevoli all’innalzare il GAS limit.

Per cui, per procedere al cambiamento, servirebbe il sostegno da parte di un’altra grande mining pool, così da superare il 51%. Manca l’approvazione delle pool Ethermine e Nanopool, che sono più propense ad attendere il fork Istanbul per innalzare il limite del GAS, dato che l’upgrade introdurrà diverse migliorie, le quali incrementeranno il numero di transazioni gestibili dalla rete.

Emanuele Pagliari
Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La sua avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org e GizBlog.it. Emanuele è nel mondo delle criptovalute come miner dal 2013 ed ad oggi segue gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApp, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.