EOS VC: grossi investimenti nel mondo del gaming
EOS VC: grossi investimenti nel mondo del gaming
Blockchain

EOS VC: grossi investimenti nel mondo del gaming

By Amelia Tomasicchio - 27 Nov 2019

Chevron down

EOS VC, ovvero la branca di Block.one che si occupa di investimenti, ha deciso di puntare sul mondo del gaming con Biscuit, azienda che in passato ha sviluppato giochi come EOS Knights, la prima dApp mobile basata su questa blockchain.

Ha spiegato Mike Alexander, CEO di EOS VC:

“Il nostro investimento diretto in Biscuit estende il nostro obiettivo strategico di lavorare con alcune delle menti più intelligenti nel settore del gaming blockchain. Biscuit ha combinato le potenti qualità degli smart contract sulla blockchain con i tradizionali elementi di giochi RPG (Role Playing Game) per produrre una delle app di gioco più amate sul mercato”.

EOS Knights, precedentemente basata su Tron, si spiega nel comunicato, ha deciso di migrare il suo gioco su EOSIO proprio per la velocità di questa blockchain e infatti, Jay Lee, founder di Biscuit, ha spiegato:

“Block.one ci ha supportato con successo nello sviluppo e nel funzionamento di EOS Knights fin dall’inizio. Questo nuovo investimento da parte del reparto venture EOS VC di Block.one conferma la nostra forte e continua collaborazione e sottolinea la nostra convinzione che le dApps di gioco come EOS Knights costituiscono un catalizzatore per l’adozione mainstream della tecnologia blockchain”.

Certo è che, in realtà, nell’ultimo periodo la blockchain non sembra poi così veloce visti i problemi relativi alla congestione della rete.

EOS VC: perché puntare sul gaming?

Come spesso si è detto, il settore dei videogiochi è tra i più floridi degli ultimi anni: la sua crescita annuale si attesta intorno al 10% e il valore complessivo di questo mercato si aggira sui 152 miliardi di dollari.

La blockchain e le crypto potrebbero essere usate per tokenizzare i crediti all’interno dei giochi, un po’ come succede con Fortnite coins nel mondo ancora “tradizionale”.

Inoltre, secondo quanto dicono molti esperti, il gaming è quel settore che favorirà l’adozione di massa della blockchain anche se i giocatori non è detto che se ne accorgeranno.

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.