Bitmex: la visione di Arthur Hayes
Bitmex: la visione di Arthur Hayes
Criptovalute

Bitmex: la visione di Arthur Hayes

By Marco Cavicchioli - 18 Dic 2019

Chevron down

Il co-fondatore e CEO di BitMex, Arthur Hayes, ha pubblicato un post sul suo blog in cui ringrazia gli utenti dell’exchange ed espone la sua visione per il futuro. 

Nel 2019 BitMex ha avuto qualche problema legale, e non a caso Hayes nel suo post fa riferimento proprio alla questione della regolamentazione dicendo che questi mercati dipendono anche dal panorama normativo globale, oltre che dalla creatività degli sviluppatori. 

Anzi, il CEO dice esplicitamente che il team intende lavorare insieme alle stesse autorità di regolamentazione per contribuire a far avanzare il settore finanziario verso mercati più efficienti, equi e trasparenti.

Hayes, dopo aver esposto una brevissima sintesi dei risultati ottenuti nei cinque anni di vita dell’exchange, dice però che “volume e tecnologia non sono tutto”. 

In particolare, fa riferimento al fatto che BitMex abbia nuovi progetti per il futuro, e che stanno costantemente aggiungendo persone smart al proprio team per capitalizzare ulteriormente le risorse già presenti sulla loro piattaforma. Ad un certo punto parla esplicitamente di una possibile espansione in “altri prodotti finanziari digitali”. 

BitMex, infatti, non è solo un exchange di criptovalute, ma è anche soprattutto una piattaforma di scambio di prodotti finanziari derivati basati su criptovalute. 

Hayes fa riferimento al fatto che è in atto una vera e propria evoluzione delle industrie analogiche che si stanno spostando nello spazio digitale. In questo scenario i servizi finanziari svolgono un ruolo importante, ma fanno fatica ad evolvere. 

In particolare, si scaglia contro il fatto che i governi limitino le licenze per chi opera nel settore, favorendo quelle banche e quegli istituti finanziari già muniti di licenza. 

Inoltre, sottolinea che è in atto un processo di smaterializzazione delle reti fisiche su cui sono stati basati gli istituti finanziari in passato, non sempre tuttavia compatibile con le normative in vigore che ne limitano l’espansione. 

Secondo Hayes è in atto un cambiamento profondo ed epocale, che nel giro di cinque anni potrebbe rendere i servizi finanziari difficilmente riconoscibili, molto più economici e con maggiore controllo da parte degli utenti.

Infine annuncia una partnership con l’organizzazione senza fini di lucro JA (Junior Achievement) Worldwide per aiutare i giovani a sviluppare le proprie capacità imprenditoriali, e per l’alfabetizzazione finanziaria, a cui verrà effettuata una donazione. 

Di sicuro BitMex è un player importante nel settore crypto, ed il suo impegno nei confronti dell’innovazione potrebbe aiutare a far ulteriormente evolvere questo settore, già in rapida espansione.

Il fatto che l’exchange si renda conto che il processo innovativo in atto vada ben al di là della semplice speculazione finanziaria è un bene sia per il settore stesso, sia per la società umana, a cui le innovazioni crypto potrebbero giovare non poco.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.