Kraken acquisisce Bit Trade
Kraken acquisisce Bit Trade
Criptovalute

Kraken acquisisce Bit Trade

By Alfredo de Candia - 15 Gen 2020

Chevron down

Ieri l’exchange Kraken ha annunciato una nuova acquisizione in ambito crypto, avendo comprato il servizio Bit Trade.

È dal lontano 2013 che Bit Trade è il punto di riferimento per i trader australiani in ambito crypto con diversi asset al suo attivo. Bit Trade permette infatti di comprare diverse crypto come BTC, ETH, XRP e LTC, e fornisce un servizio per pagare in oltre 19mila negozi tramite crypto.

Kraken Bit Trade

Con questa nuova acquisizione l’exchange di Kraken diventa un punto di riferimento nel territorio australiano con una liquidità di dollari non indifferente, cosa che permetterà di interagire sia con gli utenti normali che con gli investitori istituzionali.

L’Australia rappresenta anche un buon punto d’appoggio per le regioni APAC (Asia-Pacific) per raggiungere anche altri paesi che non sono coperti da questo tipo di servizi. Da notare che Kraken ha anche un desk OTC (Over The Counter) non indifferente grazie all’acquisizione di quello di Circle Trade.

L’acquisizione prevede anche il passaggio del precedente team di Bit Trade, guidato da Jonathan Miller, che diventerà il managing director per Kraken in Australia, mentre dal punto di vista dell’offerta questa si amplierà con:

  • Un aggregatore multi-exchange che combina diverse piattaforme di trading in un’unica interfaccia per assicurare al cliente il miglior prezzo per il trading;
  • l più grosso desk OTC in Australia dove i trader potranno muovere ingenti capitali e crypto senza che questo possa compromettere il mercato.

Un’espansione comunque notevole che non ha fermato l’exchange nonostante i dati non incoraggianti per quanto riguarda la pressione del governo in merito ai dati dei loro clienti che ha comportato un maggior carico da sostenere per garantire una maggiore trasparenza e collaborazione con il governo statunitense.

Certamente potrebbe rappresentare per l’Australia una notizia positiva per espandere la cultura della blockchain e delle crypto. Gli ultimi avvenimenti nefasti che hanno colpito il continente hanno visto sfruttare le crypto come fonte di donazione per contrastare gli incendi.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.