EOS in testa per TPS grazie alla nuova testnet
EOS in testa per TPS grazie alla nuova testnet
Blockchain

EOS in testa per TPS grazie alla nuova testnet

By Alfredo de Candia - 12 Feb 2020

Chevron down

Uno degli aspetti fondamentali per ogni blockchain è sicuramente la scalabilità, ossia la possibilità di gestire un elevato numero di transazioni per secondo (TPS) ed è quello per esempio a cui sta mirando EOS, forte di una nuova testnet molto più performante.

In questa classifica prenderemo in esame diverse blockchain ed analizzeremo il picco massimo o medio che hanno raggiunto le diverse blockchain per numero di TPS.

Ricordiamo che la scalabilità ed il numero di transazioni per secondo è influenzato soprattutto dal protocollo di consenso che utilizza una blockchain: nella maggior parte dei casi, un numero basso di TPS corrisponde ad una maggiore robustezza del protocollo impiegato come ad esempio la PoW (Proof of Work).

Bitcoin e scalabilità

Per quanto riguarda Bitcoin, il numero di TPS si aggira intorno a 7, ma con i diversi aggiornamenti si potrebbe arrivare a superare questo valore ancora molto basso.

Va leggermente meglio la blockchain di Ethereum (ETH) le cui TPS si aggirano tra i 15 e le 25, ma sono destinate ad aumentare appena si completerà il passaggio da PoW a PoS (Proof of Stake).

Per quanto riguarda Ripple (XRP), la stessa ha dichiarato che raggiunge tranquillamente le 1500 TPS, anche se ha registrato un picco di oltre 4500 a novembre dello scorso anno.

Buoni valori per la blockchain di Tron (TRX) che ha raggiunto oltre 700 TPS, ma che in teoria può arrivare intorno alle 2000 TPS, anche se non ancora raggiunte.

Infine abbiamo la blockchain di EOS che ha toccato le 4000 TPS senza problemi, arrivando, sulla testnet Jungle, a 9000 TPS, a dimostrazione di come sia possibile gestire un numero elevato di transazioni anche grazie alla DPoS (Delegated Proof of Stake) e al suo sistema di Block Producer. transazioni eos

Infatti, contrariamente a quanto si possa credere sia sulla capacità di EOS e sul suo utilizzo, i dati parlano molto chiaro, facendo posizionare questa blockchain al primo posto per numero di operazioni attive giornaliere (in media oltre 50 milioni con un record di oltre 70 milioni). Questi valori sono 100 volte superiori alla media di operazioni, poco meno di 500mila, della blockchain di Bitcoin, per esempio.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.