Elon Musk, il riscaldamento domestico e il Coronavirus
Elon Musk, il riscaldamento domestico e il Coronavirus
Blockchain

Elon Musk, il riscaldamento domestico e il Coronavirus

By Eleonora Spagnolo - 24 Mar 2020

Chevron down

Il Coronavirus non ferma Tesla e il suo eclettico CEO Elon Musk. Tesla infatti starebbe studiando un sistema di riscaldamento utilizzato per le sue macchine elettriche da installare anche all’interno di ambienti domestici

Lo ha rivelato lo stesso Elon Musk in una serie di tweet in risposta ad un articolo a proposito del riscaldamento della Tesla Model Y.

Elon Musk è intervenuto direttamente nella discussione sostenendo che la pompa di calore della Tesla Model Y è una delle migliori opere di ingegneria che abbia visto negli ultimi tempi, complimentandosi con il team. Per poi aggiungere: 

“Sicuramente mi piacerebbe realizzare un riscaldamento domestico che sia silenzioso ed efficiente, con il controllo dell’umidità e filtri Hepa.”

Elon Musk e il Coronavirus

Nei giorni scorsi Elon Musk sembra anche aver cambiato idea in merito al Coronavirus. Solo qualche giorno fa aveva invitato i suoi dipendenti a non lasciarsi prendere dal panico per la malattia, perché a suo dire è più probabile morire in un incidente stradale che di Covid-19. La sua opinione era stata rilanciata dal crypto influencer John McAfee.

Stando ai tweet non solo Musk ha cambiato idea ma starebbe collaborando con Medtronic (azienda che realizza soluzioni mediche) per realizzare dispositivi necessari per salvare gli infetti da Coronavirus. 

Del resto solo qualche settimana fa il Coronavirus sembrava un problema cinese ed italiano. Adesso che diverse nazioni europee quali Spagna, Francia, Germania e Regno Unito hanno optato per il lockdown ed anche gli Stati Uniti hanno dichiarato l’emergenza e misure straordinarie per contrastare i contraccolpi economici, anche Musk sembrerebbe aver realizzato che il Coronavirus non è una banale influenza. 

Nel frattempo vale il detto business as usual e quindi Tesla procede con le sue innovazioni tra cui proprio il riscaldamento domestico. Il progetto annunciato via Twitter è ambizioso e punterebbe ad avere l’impianto di riscaldamento della casa con quello della macchina che dialoghino  di modo che anche il riscaldamento domestico possa attivarsi da remoto eliminando così gli sprechi di energia.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.