Blockchain Technology: il trend di crescita nel mercato globale
Blockchain Technology: il trend di crescita nel mercato globale
Blockchain

Blockchain Technology: il trend di crescita nel mercato globale

By Stefania Stimolo - 3 Apr 2020

Chevron down

La dirompente Blockchain Technology continua a mostrare un assoluto trend di crescita nel mercato globale. Tra le varie ragioni, la vasta portata delle applicazioni blockchain-based che vengono adottate nei diversi settori stanno consentendo lo sviluppo della tecnologia. 

LKSCOIN partecipa a questo trend attraverso il suo progetto blockchain-based dedicato al mercato dei contenuti digitali e alla loro condivisione sui social network.

Grazie a LKSCOIN, le funzionalità principali della distribuzione di contenuti sono integrate come parte di un protocollo basato sulla tecnologia del peer-to-peer. 

Ma che cos’è la blockchain e come si è creato ed evoluto il mercato fino ad oggi? Ecco il quadro della situazione.  

Cos’è blockchain? Una breve introduzione

Nata prettamente come metodo di pagamento elettronico peer-to-peer con la sua crypto per eccellenza Bitcoin, la tecnologia della catena dei blocchi ha affascinato negli anni l’intero mercato, sia sotto il profilo idealistico che concreto, sostituendo in molteplici casi i modelli tradizionali.   

Concetti come trasparenza, trustless e sicurezza sono i principi che rispecchiano l’innovativo registro distribuito (blockchain) che utilizza per l’archivio dati un modello di fiducia basato su regole matematiche in grado di fungere da intermediario validatore sulle transazioni effettuate e registrate

In pratica, optando per soluzioni blockchain based, è possibile attingere a dei benefici inediti sul mercato attuale che prevedono un sistema distribuito e algoritmico che risulta essere più sicuro rispetto alle vulnerabilità dell’essere umano, verso cui la manipolazione e la corruzione dei dati potrebbero avere la meglio.

Per questo motivo, con la blockchain si passa da una rete centralizzata ad una rete distribuita su più nodi, in grado di rendere il controllo più decentralizzato.  

Le applicazioni blockchain-based e l’adozione nei diversi settori 

Grazie allo sfruttamento del potenziale blockchain, ad oggi sono state progettate applicazioni blockchain-based per adattarle alle diverse necessità, cercando di rimanere fedeli ai principi base. 

Si è adottato, dunque, la blockchain per i pagamenti transfrontalieri, per stipulare contratti (smart contract) come la compravendita, ma anche per la certificazione di titoli autentici.  

Non solo, altri casi d’uso blockchain si trovano nel sistema di voto sia per una governance aziendale, sia a livello pubblico (come le elezioni), ma anche nel settore industriale, grazie alla tracciabilità della catena di approvvigionamento

Inoltre, la tecnologia blockchain ha il potenziale di disintermediare, di sostituire cioè la verifica indipendente di terze parti eseguita dai tradizionali intermediari, come broker, istituti finanziari e notai. 

È chiaro dunque che grazie al crescente numero di applicazioni blockchain-based create negli anni, ad oggi è possibile estendere anche i settori di mercato che impiegano tale tecnologia.  

Oltre al settore finanziario (o meglio del fintech), infatti, blockchain è presente anche nel settore sanitario (registrazione dati pazienti, tracciabilità cartella clinica paziente..), nella produzione (certificazione del made in, tracciabilità delle materie prime e del packaging), nella distribuzione e trasporto (logistica) ma anche nel settore dei servizi e comunicazione come il marketing e la telecomunicazione. 

Il mercato blockchain ed il trend fortemente in crescita: i numeri 

Le statistiche sull’adozione della blockchain mostrano che solo lo 0,5% della popolazione umana sta attualmente utilizzando la tecnologia, circa 40 milioni di persone. Secondo anche le stime più prudenti, questo numero dovrebbe quadruplicare in 5 anni;  in 10 anni, l’80% della popolazione sarà coinvolta in qualche modo con la tecnologia blockchain.

Non è un caso, infatti, che negli ultimi tre anni anche i colossi mondiali stiano testando progetti pilota blockchain-based o adottano la tecnologia tramite collaborazioni. 

A tal proposito, ad inizio 2020 è stata stilata una classifica delle 50 società quotate che impiegano la blockchain, che avessero il requisito di “generare non meno di 1 miliardo di dollari di entrate all’anno o essere valutati a 1 miliardo di dollari o più”. 

Il gigante bancario JP Morgan, il produttore di beni di lusso LVMH, il colosso dell’elettronica Samsung o la casa automobilistica BMW sono solo alcuni nomi. Non solo, anche il social network Facebook fa parte della lista, con il suo famoso progetto Libra ancora in attesa di approvazione normativa.   

Anche i numeri fanno la differenza quando si parla di blockchain. Secondo un report, le previsioni suggeriscono che la revenue globale stimata per la tecnologia blockchain registrerà una crescita massiccia nei prossimi anni, con il mercato che dovrebbe raggiungere quota oltre 23,3 miliardi di dollari entro il 2023.

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.