Voice attinge dalla community di EOS
Voice attinge dalla community di EOS
Blockchain

Voice attinge dalla community di EOS

By Alfredo de Candia - 10 Apr 2020

Chevron down

Poche ore fa il social network decentralizzato Voice ha pubblicato un post per annunciare nuovo director of mobile engineering, Hernan Arber, preso direttamente dalla community di EOS.

Inoltre, l’annuncio spiega che la piattaforma approderà sulla blockchain di EOS dopo la fase di test.

È lo stesso Arber a postare e scrivere la news in cui parla di come adesso più che mai i social media siano diventati lo strumento principale per aggiornarsi in tema di notizie, ma purtroppo, oltre a quelle ufficiali, si trovano molte fake news, come quelle che di recente sono legate al Covid-19.

Per questo si necessita di una piattaforma che sradichi il problema degli account falsi e di strumenti come bot, che non fanno altro che inquinare la genuinità di una piattaforma.

Infatti, Voice richiede una procedura KYC (Know Your Customer) per potersi registrare e postare contenuti, cosa che permette di identificare in un attimo chi sta pubblicando cosa. I post non potranno essere rimossi dall’utente e quindi questo potrebbe fungere da deterrente per tutti coloro che hanno intenzione di commettere reati.

Interessante notare come Hernan Arber non sia stato scelto a caso ma è il fondatore di EOS Israel, niente meno che una DAC (Decentralized Autonomous Community) fondata oltre 2 anni fa proprio per diffondere la blockchain di EOS nel mondo portando la propria esperienza al servizio della blockchain. Arber vanta anche oltre 10 anni di esperienza come mobile engineering.

Questa è una notizia davvero importante perché vediamo come i migliori elementi della community di EOS, che con le loro forze si sono impegnati per portare avanti questa blockchain, stanno entrando a far parte attivamente di questo progetto dall’interno.

Solo di recente anche il team di EOS New York è entrato in Block.one.

Il mese prossimo la stessa Block.one parteciperà attivamente alla governance della blockchain e, tramite i loro voti, permetteranno di avere un punto di riferimento a tutti coloro che ancora non sanno chi votare.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.