HomeCriptovaluteBitcoinTelegram: il CEO regala 10 Bitcoin per beneficenza in Russia

Telegram: il CEO regala 10 Bitcoin per beneficenza in Russia

Pavel Durov, il CEO di Telegram, ha donato 10 bitcoin (BTC) ad un progetto caritatevole in Russia guidato dall’attivista politico Yegor Zhukov.

10 BTC attualmente valgono circa 95mila dollari, al prezzo attuale di mercato, anche se in realtà le transazioni sono avvenute tra il 24 e il 25 maggio, quindi quando Bitcoin valeva circa 8.780 dollari. 

Secondo Cointelegraph, queste sarebbero le 5 transazioni coinvolte nella donazione e, guardando Blockchain.com, l’address contiene 12,76 BTC in totale, mentre altri 2 bitcoin sono passati da questo indirizzo e poi inviati altrove.

La donazione del CEO di Telegram servirà per cercare di aiutare la gente più colpita dalla povertà in Russia a causa anche del dilagare del Coronavirus. Con i 10 bitcoin, quindi, Durov collaborerà nel comprare cibo alle persone bisognose.

Zhukov fa parte di un progetto chiamato “Mutual Aid” che consiste nell’aiutare le persone senza necessariamente passare dagli aiuti del governo. L’obiettivo del gruppo attivista è infatti quello di essere liberi dal governo e Zhukov ha spiegato che questo è anche l’obiettivo di Telegram e delle criptovalute:

“L’obiettivo principale sia delle crypto che di Telegram è l’indipendenza dal governo. Pertanto, nessuno dei due dovrebbe essere soggetto a regolamentazione”.

Bitcoin in Russia

Nel frattempo, questa transazione è avvenuta mentre non è ancora sicuro che bitcoin e le criptovalute siano veramente legali in Russia. Di recente, infatti, nel paese è stato proposto il ban di BTC. La Duma starebbe infatti per far cessare la circolazione delle criptovalute in Russia grazie ad una serie di leggi su cui però ancora non si è votato.

Ad ogni modo, la donazione del CEO di Telegram è avvenuta dopo che di recente il team ha dovuto bloccare il proprio progetto blockchain di Gram e TON, scatenando l’ira degli investitori che si dicono pronti ad una class to action.

In passato, Durov aveva anche donato 1 milione di dollari a Wikipedia.

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchiohttps://cryptonomist.ch
Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di diversi magazine crypto all'estero e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist, oltre che Italian PR manager per l'exchange Bitget. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e ha pubblicato un libro "NFT: la guida completa'" edito Mondadori. Inoltre è co-founder del progetto NFT chiamati The NFT Magazine, oltre ad aiutare artisti e aziende ad entrare nel settore. Come advisor, Amelia è anche coinvolta in progetti sul metaverso come The Nemesis e OVER.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS