Come creare un token sulla blockchain di IOST
Come creare un token sulla blockchain di IOST
Blockchain

Come creare un token sulla blockchain di IOST

By Alfredo de Candia - 31 Mag 2020

Chevron down

Nel panorama delle blockchain su cui è possibile creare un proprio token troviamo anche IOST, che utilizza la PoB (Proof of Believability).

Questa blockchain permette di creare i propri token, che possono essere IRC20, IRC21 o IRC721, quest’ultimo riservato ai token NFT (Non Fungible Token) che sono stati aggiunti da poco.

Nota: il token di questa guida è stato creato solo ai fini della scrittura dell’articolo. Non sarà usato né listato. Ogni token relativo a Cryptonomist o Cryppo che dovreste trovare sul mercato sono fake e scam. 

Oggi vedremo come creare un nostro token su questa blockchain. Per farlo abbiamo bisogno di:

  • Un account IOST con diverse risorse in stake tra iGAS e iRAM, almeno 5 IOST in stake per risorsa;
  • Il wallet iWallet reperibile qui.

Il metodo più semplice per creare un token IRC20 è quello di accedere al portale IOSTOOL e collegare il proprio wallet.

A questo punto la schermata è abbastanza intuitiva: bisognerà inserire i dati del nostro token, il ticker (rigorosamente tutto in minuscolo e senza numeri), una piccola descrizione, la supply totale ed i decimali.

token IOST

Dopo che avremo inserito i dati dovremo prima cliccare sul pulsante “create”, confermare la transazione e dopo di che cliccare il pulsante “issue” così da finalizzare la nostra transazione.

Il risultato finale si può vedere su ogni blockchain explorer compatibile con IOST. 

Qui ci saranno tutte le informazioni riguardo al token creato, così come i vari holder che avranno quel particolare token.

Inoltre, ricordiamo che gli IRC20 token hanno la possibilità di essere congelati, trasferiti e distrutti, consentendo quindi di diminuire la supply.

In conclusione possiamo vedere che su questa blockchain è possibile creare un token con pochi centesimi, considerando che IOST viene scambiato a circa $ 0,003. IOST si rivela praticamente accessibile a tutti e senza particolari difficoltà.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.