Litecoin: prezzo, novità e previsioni
Litecoin: prezzo, novità e previsioni
Altcoin

Litecoin: prezzo, novità e previsioni

By Eleonora Spagnolo - 9 Giu 2020

Chevron down

Il prezzo di Litecoin sta seguendo un andamento quasi speculare a tutto il settore delle criptovalute. C’è da scommettere che le previsioni su una sua crescita saranno da legare alle novità introdotte dalla sua blockchain.

Sul fronte della criptovaluta, è di ieri la notizia che presto Litecoin sarà scambiata anche sul non custodial P2P marketplace LocalCryptos. Il trading di Litecoin inizierà il prossimo 15 giugno. Per celebrare questo evento, per tre giorni, le fee saranno pari a zero: dunque su questo exchange si potrà scambiare Litecoin praticamente in modo gratuito. 

Litecoin inoltre si sta avvicinando sempre di più a diventare una privacy coin con l’implementazione del protocollo di MimbleWimble. Stando agli ultimi aggiornamenti, la fase di test dovrebbe avvenire a settembre. A quel punto la crypto potrebbe fare diretta concorrenza alle altre privacy coin più affermate quali Dash, ZCash e Monero. 

Il prezzo di Litecoin

Litecoin ad agosto dell’anno scorso sperimentò un halving che portò a dimezzare la ricompensa dei suoi minatori. Poco prima, a giugno, il prezzo era arrivato a toccare i 140 dollari, mentre contemporaneamente Bitcoin veleggiava a 13.000 dollari. 

Dopo l’halving, Litecoin ha lentamente perso valore. Nel 2020, a febbraio, era tornato a superare gli 80 dollari, ma con il crollo di metà marzo è letteralmente affondato, fino ad essere quotato a 30 dollari. Attualmente oscilla sui 46 dollari, lontano dai picchi di giugno 2019, e ancora più lontano dal record storico di 375 dollari, toccato in piena bolla speculativa a dicembre 2017. Rispetto all’inizio del 2020 ha sì recuperato il crollo di marzo, ma le sue performance sono decisamente lontane rispetto a quelle di Bitcoin o Ethereum che nel frattempo sono raddoppiati. 

Ad oggi le previsioni per il prezzo di Litecoin sono persino negative: su Tradingview viene ipotizzato un crollo fino a 33 dollari entro fine giugno. 

Litecoin, storia e caratteristiche

Litecoin è una delle criptovalute più longeve dopo Bitcoin. Nasce nel 2011 da Charlie Lee, ex impiegato di Coinbase, con il supporto della comunità di Bitcoin. Del resto Litecoin si basa sul protocollo di Bitcoin a cui sono stati apportati dei cambiamenti. Il suo algoritmo di consenso è il Proof of Work. Ha una supply totale di 84 milioni di coin, quattro volte maggiore rispetto a Bitcoin. Attualmente sono in circolazione 64 milioni di LTC. 

Come Bitcoin, Litecoin condivide la caratteristica di effettuare un halving ogni 4 anni, che ne aumenta la scarsità.

Con Bitcoin condivide anche l’implementazione di Segwit e di Lightning Network. 

Ciò che non ha condiviso è proprio il destino post halving. Mentre i due halving di Bitcoin hanno visto il prezzo di BTC crescere fino ad impennarsi nel 2017, l’halving del 2019 sembra non aver fatto bene a Litecoin, visto il crollo del valore. Del resto lo stesso Charlie Lee era stato profetico: il prezzo di Litecoin poteva calare del 90% dopo l’halving. C’è andato molto vicino.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.